13 Maggio 2021 Segnala una notizia

Mc Bride di Solaro, in sciopero per non perdere il posto di lavoro

10 Ottobre 2009

Un giorno di sciopero. Otto ore passate davanti ai cancelli a protestare con bandiere e striscioni. E’ la cronaca di una chiusura annunciata quella della Mc Bride di Solaro. L’azienda di prodotti detergenti potrebbe essere l’ennesima azienda brianzola a chiudere i battenti. E i 130 dipendenti sono terrorizzati all’idea di perdere il posto. Tra loro tanti padri di famiglia e lavoratori «incollocabili» di oltre 50 anni.

Di ufficiale non c’è nulla, l’azienda per il momento si è trincerata dietro un secco no comment. Ma sono troppi i segnali che fanno temere il peggio. «Da mesi – raccontano gli operai preoccupati – assistiamo al trasferimento di produzione e macchinari in altri siti del gruppo». «Ancora pochi giorni fa – spiega il delegato Rsu Vincenzo Longhi – alla nostra richiesta di chiarimenti su quanto sta accadendo, l’azienda non ha saputo darci delle spiegazioni attendibili né rassicurazioni sul futuro di questo sito produttivo».

E pensare che la McBride a Solaro è un pezzo di storia: è attiva nel campo della produzione dei detergenti da quasi cinquant’anni. ma il brand McBride è una multinazionale con base nel Regno Unito e sedi in tutta Europa. E ora la parola d’ordine è razionalizzare. Secondo alcune indiscrezioni, nel 2006 il colosso ha rilevato la Dasty Italia di Bagnatica, in provincia di Bergamo.

Ed è lì l’azienda vuole trasferire là gran parte della nostra produzione, oltre che in Spagna. «Qui di investimenti per nuovi macchinari non ne fanno più da anni – aggiunge Longhi -. Questo stabilimento è stato abbandonato nonostante la produzione non sia mai mancata, anzi nell’ultimo anno abbiamo anche fatto registrare degli incrementi sostanziosi ma evidentemente questo non basta».

A togliere il sonno ai lavoratori è soprattutto la mancanza assoluta di informazioni certe sul futuro. L’azienda, contattata, al momento non ha rilasciato dichiarazioni. E in tanti temono che alla Mc Bride tocchi la stessa sorte della Rhodia di Ceriano Laghetto. Il colosso della chimica doveva chiudere. E ha chiuso.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi