14 Maggio 2021 Segnala una notizia

La Forti Liberti resta imbattuta. Vince contro l’Iseo

5 Ottobre 2009

pallacanestro-palloneSe la Forti potesse scegliere, opterebbe per giocare tutte le gare lontano dal PalaIPQ a Iseo. Il Palantonietti si conferma infatti ancora una volta campo-amico dei bianconeri dove colgono, sabato 2 ottobre, la seconda vittoria esterna in meno di un mese dopo l’affermazione in Coppa Italia.

Al via la Forti impone il ritmo e cerca di ricalcare l’inizio sontuoso messo in scena contro la Calligaris. Fa tutto Steve Malerba che nel giro di un minuto prima serve un assist al bacio per Fantaccini, poi si presenta in difesa con uno stoppone su Acquaviva e infine sigla la tripla del 5 a 0. Roba da draft Nba. La Resinex fatica a capirci qualcosa e per la reazione si affida alle mani e ai centimetri di Requena. L’argentino mette a referto sei degli otto punti dei padroni di casa che vengono però tenuti a debita distanza da una tripla di Marco Molteni. Col passare dei minuti i gialloblu mettono a punto i dovuti accorgimenti, attaccano bene la zona e trovano canestri facili da sotto. La fine del primo tempino fotografa il momento migliore dei locali che riescono a passare avanti con sei punti di Mascolo e altri cinque sempre di Requena, praticamente immarcabile. Sotto di cinque lunghezze i bianconeri vengono però presi per mano da Max Guerrato che senza timori reverenziali si butta dentro e trova di forza due canestri importanti che permettono alla Forti di chiudere i primi dieci minuti solamente sotto di due (18-16).

Alla ripartenza Max inizia dove aveva lasciato e con altri quattro punti impatta a quota 21. La Forti regge bene l’urto della reazione di Iseo e in un tempo in cui gli errori dal campo sono numericamente superiori ai punti messi a referto, si limita a rintuzzare le iniziative dei ragazzi di Coach Agazzi. Almeno fino a 4’ dal riposo. Sul punteggio di 27 a 24 Simone Cappanera appoggia da sotto su assist di Munini e dà il via alla volata. Lo seguono Molteni con tre canestri da sotto, Steve con una tripla e Mercante. I bianconeri impongono un parzialone di 14 a 0 e quando il solito Requena ritrova la via del canestro Iseo è sotto di ben 11 lunghezze. Punti che si riveleranno decisivi anche se si riducono a 8 all’intervallo lungo.

La Forti non perde la concentrazione e dopo la pausa ritrova i punti perduti con due canestri consecutivi dalla linea dei 6 e 25 con Steve e Pedalà. Un +12 che fa scattare in piedi i tifosi bianconeri accorsi in riva al lago ma che, forse, convince i monzesi di aver chiuso la contesa prima del dovuto. Un errore che la Resinex fa pagare a caro prezzo. I bianconeri accusano cinque minuti di blackout mentre Pignatti, Acquaviva e Furlanis dalla distanza riportano Iseo sul 50 a 52.

Con dieci minuti ancora da giocare, vantaggio sfumato e tutto da rifare. La Forti però sprizza voglia di fare e chiunque scende sul parquet lo fa al 110% delle sue possibilità. Come Silvano Fumagalli che, nel momento più delicato del match, butta sul campo un pezzo di cuore e davanti al pubblico che lo ha acclamato fino alla stagione passata ci rimette un dito pur di rubare un pallone fondamentale per la propria squadra. Un gesto che, anziché indebolire la Forti priva di un play nel momento cruciale, la carica come una molla. Mercante da fuori e Guerrato scavano un vantaggio di 7 punti, quel tanto che basta per creare un cuscinetto in grado di ammortizzare i tentativi di rientro dei padroni di casa. Requena riesce solo a riportare i suoi a -2 perché prima Guerrato addirittura dalla lunga e poi un appoggio da sotto del Capitano, finalmente libero di andare a bersaglio senza le mani addosso, mettono l’ipoteca sulla seconda vittoria consecutiva. A Iseo saltano i nervi. Mercante ruba palla e subisce un antisportivo da Pignatti che lo arpiona in contropiede.

La Forti si limita a controllare dalla lunetta. Il due su due di Malerba manda tutti negli spogliatoi ancora prima che lo stesso Steve finisca proprio come aveva iniziato: con un assist per Molteni che ha ancora le energie per farsi tutto il campo e suggellare in appoggio il 70 a 64 finale.

Coach Bertari a fine match: “Oggi siamo stati meno intensi rispetto alla partita di settimana scorsa sia perché in settimana eravamo un po’ stanchi e sia perché venire a giocare a Iseo non è mai cosa facile. In certi frangenti abbiamo avuto quasi paura ad attaccare il canestro e abbiamo fatto fatica a essere aggressivi. Sono cose che riusciremo a migliorare pian piano. Avevamo preparato la partita per cercare di contenere Requena, Acquaviva e Pignatti, i giocatori che ritenevamo più pericolosi, e forse abbiamo pagato un po’ troppo solamente su Requena concedendogli qualche canestro facile. In compenso ci eravamo ripromessi di cercare di sporcare le percentuali da fuori ad Acquaviva e ci siamo riusciti visto il suo 1/8 al tiro da tre. Quello che è importante è che li abbiamo tenuti a 64 punti. Oggi, ci tengo a dirlo, abbiamo vinto anche per Silvano. Ora occorrerà però recuperare un po’ di energie preziose”.

{xtypo_rounded2}Resinex Iseo – Forti e Liberi Monza  64 – 70
(18-16 / 30-38 / 50-52 / 64-70)

Resinex Iseo: Acquaviva 11, Scanzi, Furlanis 11, Prestini, Mascolo 12, Requena 25, Messina 2, Pignatti 4, Facchi e Zanini N.e. All: Agazzi

Tiri da 2: 19/33
Tiri da 3: 5/23
Liberi: 11/14 

Forti e Liberi Monza: Molteni 16, Mercante 6, Fumagalli, Pedalà 4, Fantaccini 7, Guerrato 17, Munini 6, Malerba 12, Cappanera 2. All: Bertari

Tiri da 2: 19/45
Tiri da 3: 8/18
Liberi: 8/15{/xtypo_rounded2}

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi