11 Maggio 2021 Segnala una notizia

La Forti e Liberi Monza vince la finale A3 dei Campionati di Società

1 Ottobre 2009

01-fortieliberiBuona la sesta, verrebbe da dire. Alla sesta partecipazione alla finale dei Campionati si Scocietà Assoluti B o A3 la Forti e Liberi Monza coglie il primo successo nella finale del 26 e 27 settembre.

 

La prima avventura risale al 2003, a Biella, dove allora i bianconeri si classificarono al 7° posto guidati dal grande Giuseppe Volpi che diede il via a queste belle sfide di squadra. L’anno successivo a Saronno si sfiorò la qualificazione cogliendo un insperato 2° posto. Così come nel 2005 a Milano. Amaro invece il 2006 con il 5° posto di Orvieto e ancora di più il 2007 anno in cui non ci si qualificò per la finale. Il grande riscatto arriva nel 2008 con la finale di Alessandria che vede gli atleti della Forti protagonisti fino alla fine, retrocessi poi all’ultimo posto per un errore nella composizione della squadra.

Ma eccoci al 2009. Nelle Marche, a Montecassiano (MC), la Forti è accreditata come 5a squadra dopo la fase regionale ed ottiene la tanto attesa promozione in A2.

{xtypo_rounded2}100m: Luca Passoni (pro) e Andrea Invernizzi (jun) ottengono i piazzamenti previsti con due prove discrete, per loro rispettivamente 5° e 9° posto con 11”34 e 11”49.

200m: Sergio Valtorta (sen) domina i 200m con 21”98 mettendo dietro nomi importanti come Luca Ceglie e Luca Verdecchia. Luca Passoni, in ripresa con 23”28, si inserisce al 10° posto.

400m: altra vittoria per Sergio Valtorta con un ottimo 49”00 fatto in completa solitudine. Bene anche Tommaso Piazza (jun) al 5° posto con 51”34.

800: fanno il loro dovere negli 800m Tommaso Piazza 14° in 2’02”16 e Matteo Rossi (jun) 19° in 2’05”77.

1500m: non brillano i mezzofondisti Younes Essafi (jun) 13° in 4’13”32 e Francesco Graffeo (jun) 19° con 4’35”89.

3000 siepi: la sorpresa più bella di queste due giornate arriva nei 3000 siepi dalla Promessa Luca Civati che vince in volata migliorando il proprio record personale di quasi 15 sec., per lui 9’40”44. 10° posto per Davide Montrasio (jun) in 10’43”66.

5000m: si riscatta nei 5000m Younes Essafi, ottenendo il personale con 15’42”93 e un insperato 3° posto, dimostrando di avere le qualità per far bene in futuro. Provato dalle siepi del giorno prima Luca Civati non va oltre il 12° posto in 16’26”91.

110hs: preziosissimi 4° e 5° posto rispettivamente per Flavio Pessi (sen) in 15”20 e Stefano Combi in 15”22 nei 110hs. Flavio al solito parte male e recupera nel finale con Stefano davanti a tutti al primo ostacolo e in calo negli ultimi ostacoli.

400hs: bel 3° posto per Flavio Pessi con 55”55 nei 400hs, per lui una prima parte di gara prudente con qualche errore ritmico e un finale molto efficace, con una vittoria alla sua portata. Grande spirito di sacrificio per Stefano Combi che per sua scelta, peraltro avvallata dal settore tecnico Pozzi/Ripamonti e dirigenziale Galimberti/Barzaghi, decide di cimentarsi per la prima volta in questa “semplicissima” gara. Combi parte ovviamente forte colpendo tutto ciò che gli si para di fronte ma il settimo ostacolo decide di far decollare Stefano che si schianta sulla pista qualche metro più in là ma come nulla fosse si rialza e vince la batteria in 1’01”75 aggiungendo 15 preziosi punti al bottino bianconero.

Alto: grande prova per Francesco Cernuschi (jun) che inizia la gara con un nullo a 1.80m e la finisce tentando il personale e record sociale a 2.08m! L’asticella superata a 2.04m alla prima prova (record personale eguagliato) gli regala la vittoria davanti a un ostico avversario che gli ha tenuto testa fio ai 2.00m.

Asta: ritorno alle gare per Giorgio Ripamonti (sen) dopo un anno di stop, superata l’asticella a 3.80m al primo tentativo per un buon 5° posto finale. Record personale eguagliato per Mauro Gumierato (sen) che chiude al 10° posto con 3.60m.

Lungo: doppietta bianconera secondo le previsioni ma a ruoli invertiti per Giorgio Tresoldi (sen) e Marco Zanotti (all). L’esperienza e la cattiveria agonistica di Giorgio lo portano ad atterrare a 6.89m all’ultimo salto dopo una serie di salti in continuo miglioramento. Solo 4cm dietro (6.85m) per Marco autore comunque di una bella gara anche se viziata da quattro salti nulli.

Triplo: altra medaglia d’oro per Giorgio Tresoldi, per il nostro triplista è sufficiente un salto a 14.78m per spegnere le velleità agonistiche degli avversari. In gara anche Stefano Giani Tagliabue (all) che ha chiuso 11° con un buon 12.87m.

Peso: Mauro Gumierato lancia a 9.72m e ottiene il 17° posto

Disco: Giorgio Ripamonti è 13° con 29.90m e Marco Romano (jun) 15° con 28.60m.

Martello: Marco Romano chiude 17° con 23.69m.

4×100 e 4×400: Entrambe le staffette sono d’oro per la Forti e Liberi. La 4×100 vede Tresoldi-Invernizzi-Passoni-Combi ottenere un insperata vittoria in 43”19. Secondo le previsioni invece vittoria della 4×400 di Pozzi Riccardo (all)-Piazza-Pessi-Valtorta in 3’23”02 che sancisce il successo finale della Forti e Liberi con 496.5 punti davanti al Cus Bari con 484.0 e all’Atletica Sangiorgese con 464.5.{/xtypo_rounded2}

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi