10 Maggio 2021 Segnala una notizia

Commerciante di Monza costretta a fare sesso per pagare un debito con gli strozzini

12 Ottobre 2009

monza-tribunalePrima il mutuo per la casa, rinegoziato tre volte in due anni: da 80 a 165 fino a 310mila euro. Poi assegni per almeno 110mila euro firmati a garanzia di prestiti per un totale di 30mila euro. Tutto per aver chiesto un piccolo prestito a un usuraio. E alla fine, per riuscire a uscire (senza peraltro riuscirci) da una spirale che la stava strangolando, le hanno proposto perfino di fare il mestiere più antico del mondo.

Ma a questo punto una commerciante di 48 anni di Monza, titolare separata e madre di un bambino, ha pensato di rivolgersi al Tribunale di Monza, denunciando il suo aguzzino. E pensare che quell’uomo all’inizio si era disposto ad aiutarla in un momento in cui la donna era in cattive acque economiche. Un piccolo prestito di qualche migliaio di euro, da restituire con comodo.

E invece alla fine di una spirale da incubo di minacce, l’uomo ha addirittura osato l’inosabile: proponendole di “guadagnare dei bei soldi” partecipando a degli incontri di gruppo a luci rosse in un locale di Milano.

A questo punto la donna, che nel frattempo aveva perso anche la sua attività, ha deciso di presentare alla Procura di Monza una denuncia nei confronti dello strozzino e dei supi persecutori.  

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi