13 Maggio 2021 Segnala una notizia

Avo di Seregno ventisei anni di amore e di solidarietà in corsia

16 Ottobre 2009

avoUn esercito buono di 30 mila volontari in tutta Italia molto radicato anche nella Provincia Mb che tutti i giorni si impegnano ad aiutare i malati. “L’Avo racconta Seregno” è il titolo di un’iniziativa promossa dall’Associazione Volontari Ospedalieri di Seregno, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali e Servizi alla Famiglia, in occasione della prima giornata nazionale dell’associazione (il 24 ottobre) che, dal 1975, si occupa del sostegno dei malati in tutta Italia.

Venerdì 23 ottobre, alle 21, al Cineteatro Santavaleria in via Wagner, 85, a Seregno, saranno proiettate immagini inedite di Seregno, dai primi del Novecento agli anni Sessanta, provenienti dalla collezione privata di Antonio Bajo. Silvano Formenti, cantautore seregnese, presenterà la serata che prevede anche le performance musicali di due band, The Soft Guitars e bb Sound, con i maggiori successi di Glenn Miller, Battisti, Celentano, Equipe 84, Morandi e I Giganti. L’ingresso è gratuito.

{xtypo_rounded_right2} Trentamila volontari in tutta Italia.
Otto sedi in Brianza

L’Avo oggi conta 30 mila volontari in tutta Italia e circa 5 mila in Lombardia. In Brianza le sedi Avo sono otto (Brugherio, Carate Brianza, Concorezzzo, Desio, Lissone, Monza, Muggiò e Seregno) per quasi mille volontari impegnati in quattordici strutture tra ospedali e case di risposo. A Seregno un centinaio di volontari “lavorano” dal 1983 nell’Ospedale “Trabattoni – Ronzoni” di Seregno, nell’Ospedale “Borella” di Giussano e nella Casa di Riposo “Ronzoni – Villa” di Seregno. “Un ‘esercito’ buono che tutti i giorni si impegna ad aiutare i malati”, conclude Mariani. {/xtypo_rounded_right2}

“Questa iniziativa mi rende fiero di essere seregnese. Seregno, e più in generale la Brianza, sono conosciuti in Italia e nel mondo per essere una delle più importanti aree dell’economia, della creatività, dell’innovazione – ha detto il Sindaco Giacinto Mariani – ma il tratto distintivo della nostra città e della Brianza è la generosità, quella più profonda, che rende capaci di donare una parte della propria vita per i bisogni del prossimo“.

“Non è più pensabile che l’ ospedale basti a se stesso – aggiunge l’assessore Mariateresa Viganò. E’ necessario che le strutture sanitarie si aprano sempre più al territorio e ai volontari, che sono le antenne dei bisogni dei pazienti”.

A novembre è in programma il nuovo corso di formazione di circa un mese e mezzo per diventare volontari. Al corso seguono sei mesi di tirocinio in ospedale. Durante tale periodo il volontario ha modo di verificare la tenuta della propria motivazione e completare sul campo la formazione, affiancato da volontari esperti. Per informazioni: Avo Seregno (via Verdi, 2 – tel. 0362/38.55.40).

{youtubejw}DqPDzPAM4pw{/youtubejw}

{xtypo_rounded2} Un’associazione nata da un bicchier d’acqua

Il presidente della sede di Seregno, Renzo Maffeis, ha ricordato come l’associazione sia nata “da un bicchiere d’acqua”. Un lamento proveniente da un letto di corsia dell’ospedale del Policlinico di Milano, aveva attirato l’attenzione di un medico che stava attraversando un reparto. Era un pomeriggio dell’estate del 1975 e il professor Erminio Longhini, primario medico dell’ospedale di Sesto San Giovanni, si avvicinò al letto in cui giaceva una donna, che con un flebile ma insistente gemito continuava a chiedere un bicchiere d’acqua. Longhini domandò all’inserviente che stava pulendo il pavimento al centro della sala come mai non si preoccupasse di portare un po’ d’acqua alla donna, la risposta fu :”Non tocca a me”. Il medico capì che “toccava a lui” creare un’associazione di persone che si sarebbero occupate di altre persone, più sfortunate, in condizioni svantaggiate, curate sì con professionalità e responsabilità”. Il 6 maggio 1976 nell’aula Borghi del Policlinico di Milano ebbe inizio il primo corso di formazione per i futuri volontari. {/xtypo_rounded2}

Scarica la locandina dell’evento – pdf

Spot_Radio_AVO_Gocce_13.10.09_30s.mp3

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi