11 Maggio 2021 Segnala una notizia

Concorso Pozzoli: oggi a Seregno la finale con una sfida a tre

22 Settembre 2009

Concorso Pozzoli: è l’ora del verdetto finale. Oggi,  22 settembre al Teatro San Rocco, in via Cavour a Seregno, a partire dalle ore 20.30 i finalisti della ventiseiesima edizione saranno impegnati nell’ultima prova. Una sfida a tre. Quella decisiva per la vittoria.

L’Orchestra de “I Pomeriggi Musicali” di Milano, diretta dal Maestro Nicholas Carthy, pianista e professore all’Opera School di Stoccolma, accompagnerà i tre finalisti, Evgeny Cherepanov, Christopher Falzone e Domenico Monaco, che dovranno eseguire un concerto a scelta tra Mozart (concerto K.271, K.467 o K.595), Beethoven (op.37, op.58 o op.73), Chopin (op.21), Schumann (op.54) o Mendelssohn (op.25).

Il vincitore sarà scelto da una giuria di alto livello, composta dagli italiani Pietro De Maria, Riccardo Risaliti e Daniel Rivera, lo svizzero Tomasz Herbut, la giapponese Yasuko Matsuda, la canadese Catherine Vickers e l’ingelse Nicholas Carthy.

I premi messi in palio per questa edizione sono otto di cui cinque speciali per un ammontare complessivo di 28mila euro. Una novità importante riguarda il vincitore: nella serata finale, condotta da Cesare Cadeo, sarà consegnata al vincitore la medaglia del Presidente della Repubblica, assegnata al concorso per la prima volta nella lunga storia del Pozzoli.

Il “riconoscimento” di Giorgio Napolitano arriva dopo che, lo scorso mese di febbraio, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali aveva concesso il patrocinio al Concorso: un’ulteriore conferma della qualità del “progetto Pozzoli” e del suo spessore culturale.

In occasione della chiusura del Concorso sarà emesso uno speciale annullo postale. Presso il Teatro San Rocco dalle 17 alle 23, un Ufficio Postale temporaneo emetterà un annullo filatelico su due differenti cartoline: una “istituzionale”, raffigurante Ettore Pozzoli, e una disegnata per l’occasione da Fulvia Monguzzi, artista brianzola 23enne, da poco uscita dall’Accademia di Belle Arti di Brera.

{xtypo_rounded2} I TRE FINALISTI: Evgeny Cherepanov, Christopher Falzone e Domenico Monaco 

CHEREPANOV-EVGENY-pozzoliEvgeny Cherepanov, russo di 25 anni (li compirà domani), è nato a Sverdlovsk, il principale centro industriale e culturale della regione degli Urali. Ha studiato al Conservatorio Statale di Musica “M.Mussorgskij” di Yekaterinburg con Alexay Bukreev e, poi, in Germania al Hochschule Hannover con Arie Vardi. Nel 1998, a 13 anni, vince il concorso pianistico internazionale “Virtuosi per Musica di Pianoforte” in Repubblica Ceca. Nel 2005 è terzo al concorso “Ennio Porrino” a Cagliari, mentre nel 2007 ottiene il secondo posto a Bucarest nel concorso pianistico internazionale “Enescu”. L’anno scorso ha vinto il concorso “Janá?ek” a Brno. Ha superato la semifinale con l’esecuzione della Sonata op. 27 n. 2 di Beethoven, le Ballate op. 10 n. 1 e 2 e la Sonata op. 36 di Rachmaninov. In finale eseguirà il Concerto op. 54 di Robert Schumann.

FALZONE-CHRISTOPHER-pozzoliChristopher Falzone, americano di origini italiane, è nato Henrico County in Virginia ventiquattro anni fa. Ha studiato alla Levine School of Music di Washington con Julian Martin e Joanne Kong e al Curtis Institute of Music di Philadelphia Leon Fleischer e Claude Frank. A nove anni debutta con la Disney’s Young Musicians Symphony Orchestra, dopo aver vinto un concorso pianistico sponsorizzato dalla Young Musicians Foundation (YMF). Nel 2004, a diciannove, vince il “Gilmore Young Artist Award”, che ogni anno è assegnato al più promettente pianista degli Stati Uniti. Recentemente ha partecipato a numerosi concorsi, tra cui il “Widemann”, il “Bartòk-Kabalevsky-Prokofiev”, il “MTNA Yamaha”e il “Russian Music”. In semifinale ha eseguito la Sonata op. 13 di Beethoven, Carnaval op. 9 di Schumann, Le traquet rieur di Messiaen ed Etude pour piano di Dusapin. Domani sera porterà in finale il Concerto K.271 di Wolfang Amadeus Mozart.

MONACO-DOMENICO--pozzoliL’ultimo italiano a vincere il Pozzoli è stato Filippo Gamba nel 1999. Dieci anni dopo ci prova Domenico Monaco, pugliese di 32 anni. Monaco ha studiato al Conservatorio di Musica “U.Giordano” di Foggia con Rosanna Gisotti, diplomandosi nel 1996 con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Dopo il diploma ha studiato con due figure di riferimento nel campo del panorama pianistico internazionale: Annamaria Pennella e Maria Tipo, oltre che attraverso master-class con pianisti di fama tra cui Francois-Joel Thiollier (vincitore del Pozzoli nel 1965) e Paul Badura Skoda. Numerosi i concorsi a cui ha partecipato: secondo (primo non assegnato) al concorso ”Speranza” di Taranto, primo allo “Scaramuzza” di Crotone, secondo classificato al “Bellini” di Caltanissetta, secondo (primo non assegnato) al “Gante” di Pordenone, terzo all’International Piano Competition della Repubblica di San Marino, secondo al“Premio Mauro Paolo Monopoli” di Barletta. La giuria in semifinale ha premiato la sua esecuzione della Sonata op. 111 di Beethoven, delle fantasie op. 116 di Brahms e di ondine da Gaspard de la nuit di Ravel. Come Cherepanov, in finale proporrà il Concerto op. 54 di Schumann.

{/xtypo_rounded2}

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi