19 Aprile 2021 Segnala una notizia

Vimercate, Ex Celestica, i sindacati chiedono che gli accordi siano rispettati

31 Agosto 2009

Ex-celesticaSettembre ed è tempo di verifiche sulle prospettive produttive in relazione ai progetti di re-indusrializzazione a suo tempo sottoscritti per l’area ex Celestica di Vimercate. I sindacati, dopo l’annuncio della cassa integrazione per 390 persone (con 180 in più rispetto l’accordo di febbraio che ne prevedeva 210)  e lo sciopero di luglio, chiedono il rispetto degli accordi del febbraio scorso.

Da una nota diffusa venerdì 28 agosto dalla RSU di Bames e SEM emerge che assieme alle Organizzazioni sindacali sollecitano un incontro con l’assessore regionale Rossoni per illustrare le proprie ragioni e richiedono urgentemente un tavolo istituzionale con tutti i soggetti coinvolti nei diversi protocolli d’intesa sottoscritti. “Va dato nuovo slancio al processo di re-industrializzazione, anche con la ricerca di nuove opportunità imprenditoriali che si affianchino a quelli esistenti, per portare “valore aggiunto” e garantire il rilancio dell’area stessa e delle competenze professionali presenti. Riteniamo che per quanto ha fatto, anche la società Sofit, possa essere una risorsa da utilizzare per favorire la ricerca di nuovi soggetti imprenditoriali – quanto indicato nella nota”.

Anche per la Integrazione Guadagni in deroga per Bames il sindacato ribadisce la propria disponibilità all’utilizzo (già previsto nell’accordo del 18 febbraio). I problemi però sono sorti con la richiesta da parte della direzione, di ampliare il numero dei lavoratori da collocare in CIGS (180 in più).

“Ad oggi non riscontriamo cambiamenti rispetto a quanto abbiamo dichiarato a fronte del mancato accordo del 22 luglio scorso in Agenzia regionale – si legge nella nota – Pensiamo che una convocazione della commissione paritetica possa verificare meglio questi aspetti, anche con una disponibilità da parte della direzione aziendale ad un utilizzo diverso del personale”.

Le RSU hanno inoltre deciso di fare verifiche sia con la direzione aziendale che con gli organi competenti (INPS, Agenzia Entrate) dell’eventuale stato debitorio della società, in particolare per quanto riscontrato sulle posizioni INPS di alcuni dipendenti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi