23 Aprile 2021 Segnala una notizia

La Silicon Valley della Brianza batte la California

3 Agosto 2009

tecnologiaokkLo ha detto il Ministro Tremonti: «L’Italia non è un paese in declino». E la Brianza lo ha dimostrato. L’azienda hi tech di Agrate Numonyx ha battuto in volata la California. E ha agguantato al volo il nuovo prestigioso centro di ricerca delle «memorie flash»: un affare da 526 milioni di euro che la Regione finanzierà con un contributo iniziale di 10 milioni di euro.

L’alleanza tra Numonyx – nata da un matrimonio fra St microelectronics (che ha una partecipazione del 49%), Intel, Francisco Partner e TreUs è stato siglato ieri al Pirellone. L’intesa darà lavoro a 800 cervelli. Ricercatori e scienziati di primo piano. E offrirà un lavoro ad altri 500 tra operai e tecnici di laboratorio. Nei capannoni super tecnologici saranno stampati piccoli circuiti su cui il colosso italo-francese dei semiconduttori, primo produttore europeo di chip, ha puntato molto grazie alla partnership con gli americani di Intel.

Microprocessori e chip che saranno utilizzati nei computer e nei telefoni cellulari delle prossime generazioni. Prodotti che confermeranno la vocazione del vimercatese a essere la Silicon Valley della Brianza. Capace di offrire alta tecnologia competitiva nel mondo: come e più degli Stati Uniti d’America. «E’ una boccata di ossigeno per la ricerca nel nostro Paese – commenta il governatore Roberto Formigoni, che ha illustrato personalmente il progetto – e una conferma del valore delle nostre aziende. La Lombardia si conferma un polo produttivo d’eccellenza e ancora una volta guida la ripresa economica di tutta l’Italia».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi