21 Aprile 2021 Segnala una notizia

Il decalogo UE per chi si mette in viaggio

11 Agosto 2009

spiaggiaEstate, tempo di viaggi e di vacanze. E a volte anche di problemi per chi si mette in auto, sul treno o sull’aereo per raggiungere i luoghi di vacanza e per tornare a casa. L’Unione europea ha appena pubblicato un decalogo di consigli per ridurre i problemi per i viaggiatori, che recita così:

1.    In caso di incidente, chiama il numero europeo gratuito 112, attivo in tutto il territorio dell’Unione europea.

2.    Ricordati che un incidente stradale su quattro è dovuto a un consumo eccessivo di alcol o all’uso di sostanze stupefacenti. Non metterti alla guida se hai bevuto o sei sotto l’effetto di droghe!

3.    Se viaggi fuori dall’Europa, prima di comprare un biglietto aereo, consulta la “lista nera” delle compagnie che non possono volare nell’Unione europea.

4.    Quando viaggi in aereo hai diritto a portare nel bagaglio a mano solo quantità limitate di liquidi, fino ad un massimo 100 millilitri per contenitore per un totale di un litro.

5.    Se il tuo volo è annullato senza preavviso o ti è negato l’imbarco, chiedi il rimborso o un itinerario alternativo. Inoltre, hai diritto ad un indennizzo in funzione della lunghezza del viaggio e ad un’assistenza.

6.    Se ti è negato l’imbarco per sospetta Influenza A (H1N1) senza la decisione di un’autorità sanitaria o il parere di un medico, ricordati che, oltre al rimborso o ad un itinerario alternativo, hai diritto ad un indennizzo e ad un’assistenza.

7.    Se sei un passeggero aereo a mobilità ridotta o con disabilità, ricordati che non puoi essere discriminato e che hai diritto all’assistenza gratuita prima, durante e dopo il viaggio.

8.    Quando prenoti un biglietto aereo online, ricordati che il prezzo finale deve essere indicato chiaramente nella pagina iniziale.

9.    In caso di smarrimento o danneggiamento del bagaglio, hai diritto a un rimborso fino ad un massimo di 1 100 euro. Non dimenticare che hai una settimana di tempo per presentare il tuo reclamo nel caso di bagaglio danneggiato e 21 giorni in caso di ritardo nella consegna.

10.  Quando acquisti un pacchetto viaggio, verifica che il prezzo e tutte le informazioni necessarie ti siano chiaramente indicate.

Ed ecco qualche dettaglio delle misure europee, coordinate dal Commissario ai Trasporti Antonio Tajani. Punto primo: il 112. È il numero telefonico che mette in contatto con i servizi di emergenza in tutta la UE, da telefoni fissi o mobili, gratuitamente, disponibile in tutti i 27 Stati membri dell’Unione.

Secondo: gli incidenti stradali. Ogni anno in Europa diecimila persone muoiono in incidenti stradali dovuti all’effetto della droga e dell’alcol. L’Europa ha fissato i livelli massimi di alcol per chi guida (0,5 mg/ml per tutti i conducenti, 0,2 per i neopatentati e i conducenti professionisti), poi ogni Paese può introdurre vincoli più restrittivi (ad esempio, la Svezia ha adottato una approccio di tolleranza zero). Nella primavera prossima la Commissione europea pubblicherà il piano d’azione per la sicurezza stradale per il periodo 2011-2020.

Il decalogo poi si sofferma sui viaggi aerei. L’UE pubblica (http://air-ban.europa.eu/) un elenco delle compagnie aeree bandite all’interno dell’Unione europea per le loro carenze in materia di sicurezza. Si tratta di un forte strumento preventivo, che stimola le compagnie coinvolte a conformarsi a tutti gli standard di sicurezza previsti. Il viaggiatore aereo deve poi fare attenzione ai limiti per il trasporto di liquidi (10 centilitri per ogni singolo contenitore), imposti dalla sicurezza.

L’Europa impone anche regole molto strette alle compagnie aeree in caso si annullamento del volo o di imbarco negato. Queste norme (http://ec.europa.eu/transport/passengers/index_en.htm) costituiscono una forte tutela per i passeggeri. Sono previsti, a seconda dei casi, il rimborso del prezzo pieno del biglietto, ma anche una compensazione compresa fra 250 e 600 euro, a seconda della distanza e dei ritardi subiti con il volo alternativo e l’assistenza durante l’attesa con pasti, bevande, possibilità di comunicazione e una camera di albergo per la notte, se necessario. Ci sono poi tutele legate a casi specifici: ad esempio, la compagnia non può negare l’imbarco perché siete un caso sospetto di influenza A(H1N1) se la decisione non è basata né sulla raccomandazione di un’autorità sanitaria né sul parere di un medico. È anche assolutamente vietato alle compagnie discriminare i disabili e i passeggeri a mobilità ridotta sulla base di un handicap permanente o temporaneo. Su quest’ultimo punto, le stesse norme oggi in vigore per gli aerei entreranno in vigore in dicembre per i passeggeri dei treni, e in cantiere ci sono misure per i viaggiatori a mobilità ridotta su mare, vie di navigazione interna o autobus.

Punto otto: l’obbligo di una piena trasparenza dei prezzi. Quando i consumatori prenotano un volo online, il prezzo finale “completo” deve essere indicato già nella pagina iniziale per consentire un confronto fra i prezzi delle varie compagnie aeree e garantire una reale possibilità di scelta. Non è ammesso nessun tipo di discriminazione basate sulla nazionalità o il luogo di residenza del viaggiatore. Tutti i diritti si trovano su: http://ec.europa.eu/consumers/rights/. Tutele simili si ritrovano anche per chi compra un viaggio “tutto compreso”. Le regole sono strette anche sul danneggiamento e lo smarrimento dei bagagli. Secondo una recente indagine della Commissione, tra gennaio e ottobre 2008, nell’Unione europea i bagagli giunti in ritardo all’aeroporto sono stati 4,6 milioni. Nel 2008, a livello mondiale, sarebbero andati smarriti 32,8 milioni di bagagli, una cifra in calo ma sempre eccessiva e inaccettabile.

Se avete domande sui vostri diritti e dove presentare reclamo, i punti di contatto della Commissione europea sul territorio, gli Europe Direct (http://ec.europa.eu/europedirect/index_en.htm), sono a disposizione: in Italia ce ne sono una cinquantina in tutte le regioni. Anche la rete dei centri europei dei consumatori (http://ec.europa.eu/consumers/redress_cons/index_en) può aiutare a risolvere eventuali dubbi.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi