08 Maggio 2021 Segnala una notizia

Gorgonzola, operaio schiacciato da un carrello elevatore impazzito

27 Agosto 2009

carabinieri-auto2Ancora una tragedia sul lavoro in Provincia di Milano. Ancora una giovane vita spezzata. Questa volta è morto un operaio di 28 anni che stava lavorando in un cantiere edile in via Argenzia, nel centro storico di Gorgonzola, dove è in costruzione un nuovo quartiere residenziale. Il giovane è morto soffocato sotto il peso di una pedana mobile: un carrello elevatore impazzito che serviva per portare le auto fuori dai garage sotterranei.

Per motivi ancora da chiarire l’ascensore è entrato in funzione salendo in alto fino all’ultimo piano e schiacciando l’operaio sul soffitto, impedendogli di respirare e soffocandolo. Una fine orribile per Paolo Marchesi, giovane elettricista di Basiano, dipendente di un’azienda di Milano, che stava effettuando alcuni interventi di manutenzione e di collaudo alla pedana mobile. La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio alle 15.20.

A un tratto il carrello elevatore è entrato in azione. Dai piani bassi – in modo del tutto incontrollato – è salito su fino all’ultimo piano, schiacciando la gabbia toracica del povero operaio contro il soffitto. Una pressione di centinaia di chili che ha tolto il respiro al giovane fino a soffocarlo. Le urla disperate del povero 28enne hanno attirato l’attenzione dei vicini degli stabili accanto al cantiere edile. Sono stati proprio loro a dare l’allarme, e ad avviare la macchina dei soccorsi.

Purtroppo però il tentativo di salvare la vita allo sfortunato elettricista si è rivelato inutile: i medici del 118, subito giunti sul luogo dell’incidente, si sono attivati per rianimarlo. Ma era già troppo tardi: l’operaio non respirava più. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri di Gorgonzola e i vigili del fuoco di Milano. Sono arrivati anche i tecnici dell’Asl di Melegnano, che hanno posto sotto sequestro l’intero cantiere e bloccato i lavori.

E ora la Procura della Repubblica di Monza ha aperto un’inchiesta per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. «E’ l’ennesima tragedia annunciata – commenta il segretario di Cisl Brianza, Marco Viganò -. Da tempo chiediamo che nei cantieri tornino a esserci almeno le più elementari norme di sicurezza. Ma le nostre parole sembrano inutili e anche questo stillicidio di morti sul lavoro non scuote le coscienze di nessuno».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi