07 Maggio 2021 Segnala una notizia

Città vuote: un brianzolo su due è andato in vacanza

16 Agosto 2009

Tutti al mare. I brianzoli – almeno quelli che ci andranno – sono ormai quasi tutti partiti per le vacanze. Monza e la Brianza si è ormai svuotata che una percentuale che varia tra il 47 e il 50%. E così anche Milano e l’area metropolitana, come pure Bergamo, Varese e Brescia. Intorno al 40% di vacanzieri Lodi, Cremona, Mantova. Ancora meno a Lecco e a Sondrio, dove invece l’esodo è rimasto contenuto intorno al 35%. Sono 3,5 milioni i lombardi già in vacanza. E si calcola altri 1,2 milioni si muoveranno nel finesettimana per festeggiare Ferragosto.

I dati sono stati diffusi dal Telefono Blu. E confermano – nonostante la crisi economica – i brianzoli se appena possono difficilmente rinunciano al rito delle vacanze estive. Non c’è più l’esodo di massa degli anni Settanta e Ottanta, quando le città erano pressoché totalmente spopolate. Ma certo ancora oggi – nonostante la metà della popolazione in fondo non si muova da casa per tutto agosto – le città nel mese di agosto si fermano.

A incoraggiare i vacanzieri duri e puri sono anche i prezzi: più bassi che nel 2008. Costa meno il carburante – nonostante i rapinosi aumenti degli ultimi giorni e sono più bassi i listini delle camere in oltre il 70% delle strutture ricettive e nel 50% dei pacchetti . Del resto, gli operatori turistici hanno dovuto rassegnarsi: i brianzoli hanno meno soldi da spendere per le vacanze rispetto a 2007 e 2008.

I gusti dei vacanzieri restano quelli assolutamente classici: oltre il 60% sceglie il mare. In montagna e ai laghi vanno il 15% mentre il 25% va all’estero: ancora al mare oppure per viaggiare. Assolutamente classiche anche le mete: le  spiagge  del Ponente Ligure,Versilia, Romagna e Veneto. Poi i Laghi: Garda, Como, Lecco, Maggiore. Chi va in montagna preferisce invece le Dolomiti e la Svizzera. E chi va all’estero? Sempre prese d’assalto Spagna e Francia, ma anche Sharm El Sheik, Egitto, Marocco e Tunisia. Chi viaggia oltre l’Europa invece preferisce Stati Uniti e Sudamerica.

Ma con quale mezzo si va in vacanza? A parte l’auto – mezzo di trasporto irrinunciabile per gran parte dei vacanzieri – significativo è il fatto che aumenta chi opta per aereo e treno.

“Da Malpensa e Linate nel mese di agosto – spiega Pierre Orsoni presidente di Telefono Blu – sono decollati in 150mila. E dalla stazione centrale di Milano sono partiti in 550mila. Numeri significativi che mostrano un vero e proprio cambio culturale in corso. Sono sempre più numerosi i vacanzieri che – saggiamente – lasciano in garage l’auto e vanno in vacanza con i mezzi pubblici, facendo marameo alle code bibliche e ai bollini neri e rossi. Ma a raffreddare ogni entusiasmo, lasciamo per ultimo il dato sulle auto utilizzate: un milione. Sempre troppe. Con la Regione Lombardia tra le prime quattro in Italia per passaggi autostradali”.

{xtypo_rounded2}Vacanza rovinata? Fai valere i tuoi diritti

Vacanza rovinata? Non lasciate perdere. In funzione tutti i centralini regionali a partire da quello regionale 02 2222 6014  ed il portale per segnalare vacanza rovinata . Sono oltre 20mila i Lombardi che hanno avuto disagi in luglio .Viaggio inesistente o recesso , agenzia che non rispetta accordi, problemi negli alberghi, residence o villaggi. Se avete un problema, potete chiamare il telefono blu. http://www.telefonoblu.org/lombardia/index.htm{/xtypo_rounded2}

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi