10 Maggio 2021 Segnala una notizia

Benvenuto Berlusconi, anzi no: Lesmo si prepara ad accogliere il cavaliere

27 Agosto 2009

Parrocchia_LesmoSilvio Berlusconi fa il trasloco e decide di mettere su casa a Lesmo. E la piccola perla verde della Brianza stretta tra le ville di Gerno e di Arcore – 7231 abitanti a sei chilometri da Monza e a quattro dall’autodromo di Formula 1 più celebre d’Italia – reagisce con un certo distacco. «Siamo abituati ad accogliere tra noi le celebrità – spiega Vittorio Meregalli, 59 anni, imprenditore -. A Lesmo da anni ha trovato il suo buon ritiro la cantante Iva Zanicchi. E qui vivono da anni altre due ugole d’oro: Fausto Leali e Gianluca Grignani.

Ora verrà a vivere qui anche Silvio Berlusconi? «Non mi meraviglio – alza la spalle l’imprenditore con gli occhi azzurri e un sorriso cordiale circondato da barba e capelli bianchi -. Da oggi avremo un concittadino illustre in più». E’ una città ancora deserta per le vacanze estive quella che si prepara ad accogliere il brianzolo più illustre.

In tanti ammettono candidamente di non essere al corrente di questo importante trasloco: «Non lo sapevo – risponde con un sorriso Adele Zappa, 48 anni, impiegata residente nella frazione Camparada -. E sono entusiasta all’idea. Sono una grande ammiratrice di Silvio Berlusconi. E’ un grande imprenditore che è diventato uno degli uomini più ricchi e potenti del mondo. Eppure non ha perso il gusto di stare in mezzo alla gente e di spendersi per gli altri. Sono contento che venga a vivere in mezzo a noi e spero di incontrarlo e di stringergli la mano».

C’è invece chi è decisamente meno entusiasta all’idea di avere come vicino di casa il cavaliere: «Silvio Berlusconi verrà a vivere a Lesmo?- chiede conferma Giovanni Arienti, operaio di 43 anni -? Spero che resti il più possibile lontano da casa e che si faccia vedere il meno possibile. Lesmo è un posto tranquillo e non ha certo bisogno del clamore dei riflettori internazionali».

E ora che è praticamente certo che Silvio Berlusconi si trasferirà a Lesmo, c’è chi è pronto ad assicurare che – lui che la sa lunga – era già da tempo informato di tutto: «Era ovvio che ci fosse sotto qualcosa – almanacca Alberto Veronelli, commerciante -. Sono mesi che Berlusconi ogni settimana fa un sopralluogo a Villa Gernetto, dove presto aprirà l’Università del pensiero liberale. Tanta cura maniacale si spiega solo con il fatto che il cavaliere sta preparando la sua nuova e ultima favolosa residenza, dove si trasferirà presto. Era prevedibile e in un certo senso si può parlare di un trasloco annunciato».

Insomma: nella geopolitica residenziale del Cavaliere, villa Gernetto diventerebbe la residenza strettamente mentre la villa di Arcore continuerebbe a restare l’ufficio di rappresentanza per gli incontri politici. Discorso diverso per la tenuta di Macherio, dove risiede l’ormai ex moglie Veronica Lario, e dalla quale difficilmente quest’ultima se ne andrà.

Un fatto è certo: a dare il benvenuto al premier Berlusconi, quando si deciderà a fare definitivamente il trasloco, ci saranno il sindaco Marco Desiderati e il parroco don Gianni Viganò in prima fila: «La presenza di Berlusconi renderà Lesmo famosa nel mondo» assicura Desiderati. Più cauto don Gianni che però è tutt’altro che restio ad accogliere il «peccatore» Silvio Berlusconi: «Chi di noi è senza peccato – dice il religioso -? Siamo tutti peccatori e il cavaliere non fa eccezione. Detto questo, penso che Berlusconi sia un uomo normalissimo. Magari un po’ più normale del solito, certo. Ma comunque lo accoglierò a braccia aperte, come farei come ogni mia pecorella». 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi