12 Aprile 2021 Segnala una notizia

Non abbandonate animali esotici nel Parco di Monza

2 Agosto 2009

tartarugaNon solo cani e gatti vengono abbandonati in estate ma anche animale esotici. Questo è l’allarme lanciato dall’assessorato al Comune di Monza in questi giorni di fine luglio che ha censito nel laghetto dei Giardini Reali 150 testuggini americane, una specie esotica che sta danneggiando il fondo dello specchio d’acqua e l’ecosistema del parco.

Per sensibilizzare i cittadini su questo problema ha preso il via la campagna di sensibilizzazione sul tema dell’abbandono degli animali esotici nel Parco di Monza, in particolare nel laghetto. “Abbiamo voluto dare un segnale evidente di attenzione verso questo genere di reato cercando di educare la popolazione al rispetto degli animali e quindi dell’ambiente. – dichiara l’Assessore al Parco Pierfranco Maffè.

La campagna ha il duplice obiettivo di salvaguardare gli animali abbandonati in un ambiente a loro non ottimale e di evitare danni all’ecosistema del Parco causati dalla presenza di specie non autoctone.

In prima linea a promuove l’iniziativa e fare i controlli ci le guardie della Polizia Ecozoofila A.N.P.A.N.A del comando di Monza, affiancate all’Ufficio Diritti Animali del Comune di Monza che ha attivato il numero 039.2359041 per segnalare eventuali casi di abbandono.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi