13 Maggio 2021 Segnala una notizia

Dario Allevi: «I brianzoli si innamoreranno della loro Provincia»

27 Luglio 2009

I brianzoli forse fanno ancora fatica a coglierne tutte le potenzialità. Ma la Brianza dal 7 giugno ha una marcia in più: la Provincia di Monza. E il suo primo presidente è Dario Allevi. Presidente Allevi, come pensa di riuscire a convincere i brianzoli che la Provincia è una grande opportunità?

 

«Contro un certo modo di intendere le istituzioni, io vorrei invece costruire una Provincia diversa da tutte le altre, capace di andare contro corrente. Una Provincia efficiente, che con poche risorse sappia costruire grandi cose. Quello che i brianzoli vedranno è un volto diverso e inedito dell’ente pubblico. Non più inconcludente e spendaccione, ma rapido nel cogliere i bisogni dei cittadini e capace di dare una risposta con competenza e autorevolezza».

Quali saranno le due caratteristiche portanti della «sua» Provincia?

«La concretezza e l’efficienza. Non tollererò la politica degli annunci ai quali poi non segue niente. E poi la politica delle eterne incompiute: dei progetti preliminari, degli accordi di programma, dei tempi infiniti, delle opere pubbliche che nascono già vecchie. Penso che sia importante instaurare con i cittadini un rapporto basato sulla semplicità e sulla chiarezza. Pochi obiettivi, da realizzare con tempi di realizzazione certi che dovranno essere rispettati senza “se e senza ma”. In questo senso il modello Formigoni in Lombardia e il modello Albertini a Milano hanno fatto scuola. Per non parlare dell’efficacia con il quale il premier Berlusconi ha risolto il problema dei rifiuti a Napoli e ora sta affrontando un’emergenza grave come il terremoto in Abruzzo».

La Provincia porterà il nome della Brianza nel mondo. Come pensa di interpretare il suo ruolo di ambasciatore della Brianza?

«Inizierò difendendo con le unghie e con i denti quelle che sono le eccellenze di questo territorio: Villa Reale a Monza, per il quale c’è pronto un grande piano di rilancio nel quale la Provincia entrerà presto da protagonista. Poi, impediremo con ogni mezzo che il Gran Premio di Monza vada via dalla Brianza. Questo un impegno sarà per me primario, anche come sportivo. Poi cercheremo di essere incisivi dove la Brianza è ancora indietro: penso al turismo e al sistema alberghiero. Grazie alla Provincia la Brianza potrà valorizzare il suo ambiente naturale e la sua storia e diventare un polo turistico di valore: come non le era mai riuscito».

Dove invece la Provincia ha già manifestato le sue notevoli potenzialità è la cultura. Iniziative di vasto respiro come Ville Aperte, Notturni in villa e Abitatori del tempo hanno innalzato il peso specifico culturale della Brianza. Pensa di confermare queste iniziative?

«Queste iniziative di enorme valore culturale e di forte gradimento saranno certamente confermate. Penso in particolare al progetto di mettere in rete le 200 ville di delizia che sono un po’ l’emblema della storia della Brianza. E’ un progetto che abbiamo ereditato in corsa e che vogliamo assolutamente proseguire. La cultura non è solo uno dei biglietti da visita della Brianza, ma è anche una delle armi vincenti per aumentare quel senso di appartenenza a un’unica terra. Quella “brianzolitudine” che ancora manca».

Perché – secondo lei – i brianzoli sono così freddi nei confronti della Provincia MB?

«Perché sono persone concrete e sono abituati a giudicare i fatti e non le belle parole. Se la Provincia sarà capace – e sono sicuro che lo sarà – di offrire qualcosa di più, se sarà capace di essere vicina ai cittadini e di semplificare la loro vita, vedrà che i brianzoli si innamoreranno della Provincia. I brianzoli non sono affatto persone fredde e chiuse a ogni novità. Sono persone meravigliose, che si muovono con equilibrio e cautela: se capiscono che lavori nell’interesse comune, ti aprono il cuore come nessun altro popolo sa fare. Sono sicuro che i brianzoli si innamoreranno della loro Provincia».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi