13 Aprile 2021 Segnala una notizia

Brescia, al via la Brebemi: l’anti autostrada A4

23 Luglio 2009

auto_in_autostradaSessantadue chilometri pronti entro il 2013. E’ partito il grande cantiere della Brebemi: una delle tre arterie che – insieme a Pedemontana e a Tangenziale Est Esterna – potrebbero rivoluzionare la viabilità della Brianza mettendo le ali ai prodotti dei nostri imprenditori.

Alla posa della prima pietra a Urago d’Oglio in provincia di Brescia sono arrivati anche il Premier Berlusconi, il Governatore Formigoni e il leader della Lega Nord Bossi. C’erano poi tutti i sindaci di tre province che saranno attraversate dalla nuova super autostrada.

«Sono felice di essere qui, questo è un momento che aspettavo da cinque anni – ha detto il presidente del Consiglio nel corso della cerimonia – Si tratta di un’opera non necessaria, ma indispensabile è questo lo sa bene chi va a lavorare ogni giorno». Il presidente del Consiglio ha poi ricordato il lavoro svolto per abbreviare i tempi e far partire il cantiere della Brebemi e ha assicurato che entro la fine del 2009 saranno aperti altri 19 cantieri. La Brebemi sarà realizzata con soldi privati attraverso il project financing.

Capace di decongestionare la autostrada A4, la Brebemi è da tempo attesa da tutti gli imprenditori e i lavoratori che da Milano devono andare a Bergamo e a Brescia. Secondo la Camera di Commercio MB con la realizzazione della nuova autostrada Brebemi, in venti anni sono stimati quasi 70mila nuovi posti di lavoro in Lombardia con un impatto economico complessivo, che interessa un’area caratterizzata da un’alta densità di imprese, di 16 miliardi di euro sempre nei venti anni considerati. E in Lombardia ogni nuovo chilometri di autostrada genera in termini di nuovi posti di lavoro circa il 47% in più rispetto ad un’analoga struttura ferroviaria.

«Un territorio con adeguate infrastrutture – ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza – è un territorio che cresce bene, qualitativamente bene, perché aiuta lo sviluppo dell’intero sistema economico, con ritorni positivi sugli investimenti, sui livelli di reddito e di occupazione. E la Brebemi è un’arteria importante che ricuce le province lombarde, favorendo la mobilità interna e anche verso l’esterno».

Il costo complessivo per la realizzazione dell’opera è di 1.611 milioni di euro. Non sono previsti contributi a carico dello Stato e l’intero investimento sarà finanziato esclusivamente con i mezzi propri della società concessionaria e attraverso il ricorso al debito. La Brebemi sarà la prima autostrada italiana interamente finanziata attraverso il ricorso al project financing.

Il progetto prevede la realizzazione di opere e misure di compensazione dell’impatto territoriale e sociale dell’infrastruttura e di mitigazione ambientale, nonché la realizzazione di interventi di riqualificazione e miglioramento paesaggistico per un importo complessivo di 181 milioni di euro. Tra questi interventi sono compresi circa 17 chilometri di viabilità di connessione, 14 chilometri di barriere fonoassorbenti, la sistemazione ambientale di tutta l’area interposta tra la ferrovia e l’autostrada, la realizzazione di interventi di fitodepurazione e biomassa, interventi compensativi e risarcimenti per l’attraversamento dei parchi fluviali, realizzazione di piste ciclabili e dune di mascheramento dell’autostrada.

Sono previsti una serie di ulteriori interventi riguardanti la viabilità ordinaria connessa all’autostrada che complessivamente sono quantificati in 297 milioni di euro e riguardano la realizzazione o riqualificazione di circa 18 chilometri di viabilità. Tra i principali interventi è prevista la radicale riqualificazione a livello di autostrade urbane a due corsie per senso di marcia della SP103 Cassanese e della SP14 Rivoltana, nonché il completamento a tre corsie della Tangenziale Sud di Brescia.

{xtypo_rounded2} Bre.Be.Mi ecco il progetto

La Bre.Be.Mi (Brescia-Bergamo-Milano) si snoda lungo un tracciato di 62,1 km che collegherà le città di Brescia e Milano attraversando 5 provincie, 43 Comuni, 5 parchi e 4 principali corsi d’acqua. Sono previsti Brebemi_tracciato6 caselli completamente automatizzati lungo il percorso (Chiari, Calcio-Antegnate, Bariano, Fara Olivana-Romano Lombardia, Treviglio Est-Caravaggio, Treviglio Ovest-Casirate d’Adda) e due barriere (Chiari-Castrezzato e Liscate). Inoltre è in corso di studio un innovativo sistema di esazione denominato «free flow» che consentirà l’eliminazione fisica di barriere e caselli, sostituiti da portali posizionati lungo il tracciato o lungo le rampe d’ingresso, in grado di calcolare ed addebitare il pedaggio senza richiedere la sosta del veicolo – con conseguente inquinamento – e l’emissione del biglietto d’ingresso. È previsto un impianto di illuminazione automatizzato lungo tutto il tracciato, che sarà in grado di attivarsi e adeguare l’intensità sulle singole tratte in funzione delle condizioni del traffico e meteorologiche; lungo l’autostrada saranno posizionate centinaia di telecamere per il monitoraggio del traffico e la rilevazione automatica degli incidenti e 60 pannelli informativi a messaggio variabile. Lungo tutto il tracciato sarà garantita la copertura wireless con tecnologia wifi e 120 km di fibra ottica.La Brebemi consentirà di percorrere il tragitto tra le città di Brescia e Milano con una riduzione di circa 11 chilometri (-11%) rispetto all’attuale percorso sulla A4. Le stime di traffico indicano che l’autostrada, a regime, sarà percorsa da circa 60 mila veicoli al giorno. Considerevoli sono i benefici stimati in termini di riduzione del traffico di attraversamento pesante dei numerosi centri abitati interessati dal tracciato (Chiari -60%, Antegnate -60%, Fara Olivana -40%, Pozzuolo Martesana -50%, Cassano d’adda -30%, Treviglio -60%). Il pedaggio stimato alla data di apertura in relazione alla percorrenza dell’intero tragitto Brescia – Milano sarà di circa 7,9 euro per i veicoli leggeri e di circa 14 euro per i veicoli pesanti.  {/xtypo_rounded2}

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi