08 Maggio 2021 Segnala una notizia

Accordo di 225 milioni tra Federfidi Lombarda e UE su garanzie alle PMI

3 Luglio 2009

Il Fondo europeo per gli investimenti e Federfidi Lombarda hanno firmato un accordo per 225 milioni di euro nel quadro del programma europeo di stimolo all’innovazione e alla competitività, con l’obiettivo facilitare l’accesso al credito per le piccole e medie imprese che vogliono investire sul territorio lombardo.

Federfidi Lombarda è un’istituzione regionale che fornisce garanzie alle piccole e medie imprese nei settori artigianato e industria della Lombardia, attraverso istituzioni partner che condividono il rischio con le banche e ottengono condizioni di credito favorevoli per le imprese. Nell’attuale periodo di crisi finanziaria, in cui il mercato creditizio è particolarmente cauto, la notizia di questo accordo è particolarmente significativo. Federfidi Lombarda, in seguito a integrazioni intervenute di recente, è diventata la sola istutuzione di controgaranzia nella regione e il maggior garante per le istituzioni locali di garanzia che a turno forniscono garanzie a favore delle PMI.

Quest’intervento permetterà anche al Fondo europeo per gli investimenti di rinnovare la sua collaborazione con il sistema di garanzie in Lombardia, già esistente con i precedenti programmi europei di stimolo alla competitività e all’innovazione. L’obiettivo è quello di allargare in maniera significativa il numero di imprese coinvolte.

L’azione, come detto, fa parte delle misure del programma europeo per la competitività e l’innovazione, noto con l’acronimo di CIP (Competitiveness and Innovation Framework Programme”), che ha una durata dal 2007 al 2013 e l’obiettivo generale di stimolare la produttività delle imprese europee, la capacità di innovazione e la crescita sostenibile. Il programma inserisce le azioni in un’ottica di compatibilità ambientale, come definito dalla strategia europea sull’energia e la lotta ai cambiamenti climatici definita dall’Unione europea nel dicembre 2008.  

Nel quadro del CIP, il Fondo europeo degli investimenti dispone di un miliardo e cento milioni da dividere tra il capitale di rischio, attraverso lo schema per le PMI ad alta crescita e innovative, e le garanzie con lo schema apposito, sempre destinato alle imprese di piccole dimensioni. In quest’ultimo caso, le istituzioni finanziarie sono incoraggiate a facilitare l’accesso al credito per le PMI. La misura costituisce uno strumento appropriato per destinare finanziamenti addizionali per le PMI che altrimenti non avrebbero risorse né strumenti di credito a causa dell’alto grado di rischio legato alla loro attività. Lo schema è quindi soprattutto un complemento agli strumenti di credito all’impresa più classici.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi