16 Maggio 2021 Segnala una notizia

Sportello antistalking di Desio: 30 casi in 15 giorni

30 Giugno 2009

violenza_in_famiglia_2C’era l’ex fidanzato – ex anche nell’amore – che non aveva esitato a rompere i freni all’auto della ragazza di cui diceva di essere ancora innamorato. E quell’uomo di 36 anni che sosteneva di non poter fare a meno di lei. E così viveva in pianta stabile davanti alla porta d’ingresso della sua ex, a Limbiate, aspettandola al varco ogni volta che entrava e usciva di casa. E ogni volta erano minacce, insulti, pedinamenti, con telefonate e sms osceni a tutte le ore del giorno e della notte.

Fino a poche settimane fa casi del genere si sarebbero trascinati per mesi, magari addirittura per anni. Ora invece grazie allo sportello antistalking attivato dal Comune di Desio in collaborazione con l’associazione consumatori Codici il caso è stato risolto in pochi giorni. Il molestatore è stato arrestato. E per la giovane donna di 33 anni è cominciata una nuova vita.

E’ entrato in funzione solo da 15 giorni il primo terminale «anti-persecuzioni» d’Italia. Eppure sono già 30 i casi di molestie e vere e proprie storie di persecuzioni denunciati agli operatori di Desio da tutta la Brianza. Una quantità che ha lasciato sorpresi gli stessi operatori: «Eravamo coscienti del fatto che esisteva un problema – spiega la responsabile del servizio, Luisa Oliva -. Ma neppure noi potevamo immaginare che il problema delle molestie a sfondo sessuale fosse così radicato e diffuso».

Un dato che ha fatto riflettere gli stessi dirigenti dell’Associazione Codici sulla necessità di aprire un maggiore numero di sportelli antistalking in Italia: «Proprio così – conferma Ivano Giacomelli, segretario nazionale dell’associazione Codici -. Proprio l’esperimento pilota di Desio, il primo in Italia, ci ha fatto capire quanto sia importante la presenza di una struttura in Comune per convincere le donne a vincere il ritegno e la vergogna. 

E a fare uscire allo scoperto questo fenomeno sommerso. Proprio per questo stiamo pensando a una vasta campagna in grande stile su scala nazionale per aprire uno sportello anti-stalking possibilmente in ogni comune d’Italia». Se il «copione» delle vessazioni è sempre tristemente lo stesso, è più difficile tracciare un identikit di chi si rivolge allo sportello di Desio: «Ci chiamano donne di ogni età e condizione sociale – aggiunge l’avvocato Raffaella Perego – e quel che colpisce è che a essere perseguitate sono anche donne di età piuttosto avanzata».

Come il caso di una casalinga di 60 anni, sposata da trenta, e da alcuni anni separata, che si era così assuefatta alle angherie dell’ex marito da considerarle quasi normali. Fino a quando si è rivolta allo sportello di Desio, e il suo caso è stato risolto. Su misura di ogni caso l’intervento degli operatori. A volte basta una telefonata dei volontari per dissuadere un molestore. In altri casi invece è necessario arrivare in Tribunale. Quel che è certo è che lo Sportello antistalking di Desio non abbandona mai le donne che bussano alla sua porta. Il servizio è attivo al Comune di Desio (piazza Giovanni Paolo II, martedì ore 9.30-13.30 e giovedì 15.30-17.30. Telefono                0362-392508        , pronto intervento al 3400584725).

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi