06 Maggio 2021 Segnala una notizia

Lucio Malagò e provincia MB? Autonomia, meno tasse e più servizi

3 Giugno 2009

Autonomia, una nuova politica fiscale, valorizzazione del territorio. Questi i punti salienti del programma presentato da Lucio Malagò, candidato alla presidenza della nuova provincia di Monza e Brianza per la Lega Lombarda Veneta. “La Brianza è l’esempio classico di terra umiliata” esordisce così quando gli si chiede perchè si è candidato. Lo scopo è far conoscere il movimento, non vincere le provinciali, non per ora per lo meno. “Sarà forse per le regionali del prossimo anno che potremmo pensare a un risultato diverso, per ora volevamo far saper alla gente dell’esistenza del nostro movimento” – spiega il candidato.

luciomalago627E continua: “La Brianza oggi avrebbe potuto essere una regione come il Trentino, ricca e florida, se solo ci fosse stata più attenzione da parte dei politici romanocentrici e, perchè no, Milanocentrici. Noi della Lega Lombardo Veneta chiediamo un vero federalismo per il Nord Italia, che sia la strada verso l’autonomia, non la secessione. In questa terra, la Brianza, dove c’è un imprenditore ogni nove abitanti – continua Malagò – La pressione fiscale è talmente alta che adesso siamo in difficoltà: dal punto di vista fiscale ci dobbiamo ispirare a quelle regioni a statuto autonomo affinché si possano trattenere nella nostra futura provincia le risorse. Chiediamo che il 30 % delle risorse, delle tasse che vanno a Roma, resti in Brianza per costruire strade e dare servizi efficienti alla gente”.

Quali sono le emergenze, a suo dire sulle quali si deve intervenire?

“Il sistema viabilistico è fermo da 50 anni – afferma il candidato – Il numero di autovetture, la popolazione è più che triplicata, eppure le strade sono sempre quelle, assurdo!” La Brianza è terra che esprime in ogni settore eccellenza, ha sempre dato e non ha mai ricevuto nulla, restando indietro rispetto ai diretti concorrenti esteri. La nostra terra non è una vacca da mungere”.

Il vostro partito è relativamente giovane mentre lei ha già avuto esperienze…

“La Lega Lombardo Veneta è nata il 28 settembre del 2008, un movimento che si caratterizza per il fatto di non credere più alle false promesse dei grandi partiti romani e non solo. Anche la Lega Nord ormai ha perso le sue caratteristiche di movimento rinnovatore per piegarsi alle logiche romanocentriche. Io ho sono stato, invece, sindaco a Lesmo e proprio durante la mia legislatura decisi di abbandonare quelli del Carroccio in quanto non mi riconoscevo più nelle scelte del partito”. Era il 2000, Malagò era a metà del suo mandato di sindaco. Con responsabilità porta a termine l’incarico, ma si ritira dalla vita politica attiva, fino, appunto al 2008.

Tra voi e Lombardia Autonoma, capeggiata da Mario Morelli, corre buon sangue?

“Sì. Abbiamo decisamente in comune l’idea dell’autonomia territoriale. Un’idea che interpretiamo con responsabilità, non negando la solidarietà alle regioni più deboli, ma riconoscendo che in Brianza si vivrebbe meglio se si avesse una statuto autonomo. Non è detto che in futuro non si possano fare delle alleanze, per portare avanti i punti programmatici che abbiamo in comune”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi