08 Maggio 2021 Segnala una notizia

FLA festeggia 75 anni di storia. Esposte al Museo di Lissone opere dei primi “Premi Lissone”

13 Giugno 2009

Famiglia-artisti-lisson-brizziUna grande cerimonia per celebrare il 75° anniversario della Famiglia Artistica Lissonese è in programma per questa domenica, 14 giugno, presso la prestigiosa sede del Museo d’arte contemporanea di Lissone. L’associazione culturale è dal 1934, anno della sua costituzione, un punto forte punto di riferimento per il territorio con il suo Premio storico.

E’ nel 1946, quando ancora sono laceranti le ferite della guerra, che un gruppo di coraggiosi lungimiranti, i responsabili della Famiglia Artistica Lissonese guidati dall’artista Gino Meloni, danno avvio alla prima edizione del Premio Lissone.

Famiglia-artisti-liss-_trentini_062Attorno al Premio Lissone storico gravitano negli anni figure illustri. Giovanni Fumagalli, pittore e operatore culturale, Guido Le Noci, uno dei più geniali galleristi dell’Europa del Dopoguerra, e poi Raffaele De Grada, Mauro Reggiani, Atanasio Soldati, Dino Formaggio, Renato Birolli, Giulio Carlo Argan, Pierre Restany, Christian Zervos, Will Grohmann, Franz Roh, Werner Hofmann, Luciano Caramel. E i premiati non sono da meno, sia che appartengano alla scena nazionale come Emilio Vedova, sia che si affaccino all’internazionale, ricordiamo Theodor Werner, Gerard Schneider, Antoni Tàpies, Karel Appel, François Dufrêne, Edo Murti?, José Guinovart, Peter Klasen.

Da quell’attività, un ventennio fervido e pionieristico, è nata la Raccolta storica del Museo d’arte contemporanea di Lissone, che vede opere di Emilo Vedova, Piero Dorazio, Mauro Reggiani, Ennio Morlotti, Karel Appel, Antoni Tàpies, Francois Dufrene, Emilio Scanavino, Renato Birolli, Mario Schifano, Theodor Werner, Gerard Schneider solo per cirane alcuni. 

Come afferma l’Assessore alla Cultura Daniela Ronchi, “Tali opere, insieme ad altre 2 opere degli artisti Gino Fossati e Alfredo D’Angelo e alle opere “La serrata”, 1974 e “Granoturco”, 1985 di Gino Meloni, sono state concesse in comodato all’Amministrazione Comunale, al fine di valorizzarle e renderle fruibili al pubblico. Una preziosa occasione per completare ed arricchire la Collezione storica, nucleo fondante la realtà museale della nostra Città.”

L’inaugurazione della mostra ad ingresso libero è prevista per le ore 10.30 presso la sede del Museo in viale Padania 6.
 {xtypo_rounded2} Saranno esposte per la prima volta nella sede museale lissonese, 11 opere di proprietà della Famiglia Artistica Lissonese che hanno partecipato alle prime edizioni storiche del Premio Lissone degli anni Quranta e Cinquanta. Tra di esse figurano “Composizione”, 1947 di Aldo Brizzi – Premio Lissone 1949, “Composizione”, 1950 di Gianfranco Ferroni – 1° Premio Lissone 1950 , “Forme marine”, 1950 di Eugenio Tomiolo – 2° Premio Lissone 1950, “Il mare alla finestra”, 1951 di Eugenio Tomiolo – Premio Lissone 1951, “Venezia Campo Sant’Angelo”, 1949 di Vittorio Viviani – Premio Lissone 1949, “Figura”, 1952 di Domenico Cantatore – Premio Famiglia Artistica Lissonese al Premio Lissone 1952, “Natura morta”, 1952 di Guido Trentini –Premio Ente Comunale Mobiliero al Premio Lissone 1952.{/xtypo_rounded2}


Didascalia foto:

In alto a dx: “Composizione”, 1947 di Aldo Brizzi – Premio Lissone 1949

Al centro a sx: “Natura morta”, 1952 di Guido Trentini  – Premio Ente Comunale Mobiliero al Premio Lissone 1952

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi