11 Maggio 2021 Segnala una notizia

Dario Allevi: “In metrò nel cuore della Brianza”

9 Giugno 2009

Dario-allevi“In metrò nel cuore della Brianza”. E’ stata questa la “magnifica ossessione” che Dario Allevi, 44 anni, in politica da 13 e ora primo presidente della Provincia MB, ha ripetuto come un refrain in tutta la campagna elettorale. Sarà questo il primo impegno che si impegnerà ad attuare:

Presidente Allevi, lei ha stravinto le prime elezioni per la Provincia di Monza e Brianza. Quale sarà il suo primo impegno?

“Il mio primo impegno sarà risolvere il nodo della mobilità. La Provincia di Monza  ha un forte bisogno di ruote e di strade sulle quali correre veloce. Tradirei il mio mandato elettorale se non pensassi prima di tutto a dare nuove ali all’economia della Brianza”.

In concreto?

“Penso in particolare al Metrò fino al Rondò dei Pini. Ha ragione da vendere il sindaco di Monza, Marco Mariani, dicendo che non si può fermare la metropolitana a Bettola. Bisogna portarla fino al Rondò, dove ci sarà la sede della Provincia, Villa Reale e dove i brianzoli potranno arrivare alla fermata senza attraversare con l’auto Monza”.

La vittoria non era affatto scontata. Quando ha capito che ce l’avrebbe fatta?

“Subito. Quando ho visto che l’affluenza ai seggi in Brianza aveva  oltrepassato il 75% ho capito i brianzoli non ci avevano abbandonato e che avremmo vinto.  La gente ha creduto in noi e nel nostro progetto”.

Ora è lei nella stanza dei bottoni. Come disegnerà la casa comune dei brianzoli?

“Penso a una Provincia che sia aperta a ogni cittadino e a ogni sindaco. Dicono che la Brianza sia chiusa in se stessa. Non è vero: vorrei sfatare questo mito e lottare contro la Brianza dei campanili. La Provincia deve iniziare a pensare in grande”.

Pensa che la sua vittoria possa insegnare qualcosa anche oltre le mura brianzole?

“Con tutta l’umiltà possibile, penso che la Brianza possa diventare un esempio virtuoso per tutta l’Italia. La sfida da vincere è proprio quella di diventare un esempio per tutto il Paese, dimostrando che la Provincia è utile”.

Si sente protagonista di un momento storico?

“Certamente. Sento su di me l’eredità e l’impegno di decenni di impegno per l’autonomia. E ora partendo da zero, davvero potremo costruire la Provincia che vogliamo: snella, efficiente, aperta a tutti, non un inutile carrozzone ma una vera cinghi di trasmissione tra il palazzo, i sindaci e il territorio”.

Ha già pensato alla sua squadra?

“Un’idea ce l’ho già in mente. Naturalmente ora è necessario mettersi attorno al tavolo con Pdl e Lega per valutare a meglio. Prima però mi lasci riposare qualche giorno. Questa campagna elettorale è stata massacrante. Sento il bisogno di spegnere il telefonino per qualche giorno. Riparliamone la prossima settimana”.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi