08 Maggio 2021 Segnala una notizia

Da Confindustria e Intesa San Paolo un paracadute per le imprese della Brianza

24 Giugno 2009

 C’è la crisi economica e le aziende sono a corto di «liquidi». Come fare per garantire un maggiore accesso al credito? Serve un «paracadute». Ci prova Confindustria Monza e Brianza con Intesa San Paolo. A disposizione delle imprese briantee ci saranno fin da dubito 50 milioni di euro. Pronti a essere finanziati. E a trasformarsi da moneta sonante in progetti imprenditoriali concreti: imprese edili, imprese meccaniche, agenzie immobiliari e servizi.

L’accordo è stato firmato nei giorni scorsi dalla vicepresidente di Confindustria Monza e Brianza, Ambra Redaelli, e dal direttore regionale di Intesa Sanpaolo, Franco Ceruti. Il programma di aiuto finanziario alle imprese sarà operativo in tempo zero.

Grazie all’iniziativa «Capitale circolante» Intesa Sanpaolo finanzierà ogni azienda con un importo massimo di 250mila euro. Moneta corrente che verrà versata in un apposito conto temporaneo, della durata di 12 mesi, per dilazionare l’addebito di eventuali pagamenti insoluti ricevuti dalla propria clientela.

Secondo un sondaggio condotto da Confindustria Monza Brianza, l’83 per cento delle aziende ha subito un aumento degli insoluti dall’inizio dell’anno. In un momento particolarmente duro per il mercato, molte imprese fanno fatica a gestire il problema dei mancati o ritardati pagamenti. Una situazione aggravata dal fatto che la crisi investe a cascata fornitori e clienti di piccole e medie imprese.

Sono già 500 le aziende della Brianza che si sono mostrate interessate a questa possibilità. Ma è facile prevedere che in breve tempo saranno molte di più. «La ristrettezza del circolante – osserva Ambra Redaelli – è uno degli effetti perversi della crisi finanziaria. Come Associazione stiamo dedicando molta attenzione ai nostri iscritti e organizzeremo a breve seminari tecnici per offrire informazioni e suggerimenti in merito».

E’ necessario agire in fretta e in fretta trovare una soluzione. Ecco perché Intesa Sanpaolo ha studiato dei canali privilegiati che catalizzeranno l’erogazione dei capitali. «Per superare questa fase economica siamo convinti che occorra essere ancora più vicini alle imprese – afferma Franco Ceruti -. Capitale Circolante è uno degli strumenti di sostegno con cui Intesa Sanpaolo vuole ribadire la sua prossimità al mondo delle piccole e medie imprese, agevolando e semplificando le modalità di accesso al credito».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi