16 Maggio 2021 Segnala una notizia

Cesano Maderno, il giorno del dolore: sabato ci sono stati i funerali di Massimo, il piccolo morto in piscina

29 Giugno 2009

Cesano_Maderno_parrocchiaNon c’era acqua nei polmoni di Massimo Castello, il bimbo di 6 anni morto mercoledì pomeriggio dopo essere caduto dentro la piscina comunale di Seregno. Ad accertarlo è stata l’autopsia disposta ieri nel primo pomeriggio sul corpo. L’esame ha escluso dunque che il piccolo non sia morto per annegamento. Nello stomaco del bambino non c’era traccia neppure di cibi ai quali poteva essere allergico.

Resta un mistero dunque che cosa ha causato la morte di Massimo, che con ogni probabilità è stato colpito da un improvviso malore. Per scoprirlo il Pm del Tribunale di Monza, Emma Gambardella, nei prossimi 60 giorni effettuerà sul caso una serie di indagini ancora più approfondite.

Gli investigatori stanno puntando la loro attenzione sulla salute di Massimo che – secondo le testimonianze di alcuni parenti e amici – sarebbe stata particolarmente delicata e cagionevole. Il bambino doveva ricorrere spesso alle cure dei medici. Proprio per questo, i carabinieri hanno interrogato a lungo i nonni di Massimo, ai quali il bambino, dopo essere stato tolto ai genitori, era stato dato in affido.

Affettuosi e pieni di ogni premura, potrebbero però non aver valutato con la necessaria attenzione i pericoli ai quali potevano esporre un bambino così cagionevole di salute mandandolo in una piscina estiva insieme a un gruppo numeroso di ragazzi. In fase di analisi è anche la cartella clinica del piccolo ed è stato sentito il medico di famiglia che lo aveva in cura. Ma il mistero attorno alla sua morte resta ancora fitto.

I funerali del piccolo Massimo Castello si sono celebrati sabato alle 15.30 nella chiesa di dei Santi Ambrogio e Carlo di Villaggio Snia a Cesano Maderno.

{xtypo_rounded2}

«Il piccolo Massimo è con Gesù in Paradiso»

Un migliaio di fedeli con le lacrime agli occhi hanno partecipato ai funerali del piccolo Massimo Castello, il bambino di 6 anni morto mercoledì pomeriggio nella piscina comunale di Seregno.

La chiesa parrocchiale dei Santi Ambrogio e Carlo non è riuscita a contenere tutti i fedeli, molti dei quali hanno ascoltato la cerimonia funebre assiepati attorno al sagrato, in religioso silenzio. A concelebrare il rito c’erano il parroco, don Ambrogio Pirovano e don Adriano Colombini, il sacerdote che aveva accompagnato il bambino in piscina per trascorrere un pomeriggio di giochi sull’acqua.

«Penso a mamma Dominga e ai nonni Antonio e Rosa e al grande dolore che hanno vissuto in questi giorni – ha detto don Ambrogio nell’omelia -. Gesù ha voluto i bambini vicini a sé e sono sicuro che ora il piccolo Massimo è con lui in Paradiso».

{/xtypo_rounded2}

 

«Il piccolo Massimo è con Gesù in Paradiso»

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi