20 Aprile 2021 Segnala una notizia

Bimbo di sette anni muore nella piscina comunale di Seregno

25 Giugno 2009

Piscina-estivaE’ caduto nella piscina dopo essere stato colto da un malore. Un bimbo di sette anni è morto così nel pomeriggio di ieri nella piscina comunale di Seregno. Il tragico incidente è successo poco dopo le 16. E’ ancora difficile capire che cosa è successo. Non si esclude che il piccolo sia scivolato, sbattendo la testa e poi finendo in acqua. O ancora un malore provocato da una congestione dovuta a un’allergia alimentare o uno choc anafilattico dovuto alla puntura di un insetto.

Il bambino, residente a Cesano Maderno, frequentava l’Oratorio estivo alla Parrocchia di San Carlo a Seveso. Con il suo sacerdote e gli animatori era andato in piscina a Seregno insieme a un gruppo di 120 ragazzini.

Il primo a soccorrerlo è stato proprio l’assistente al quale il gruppo era affidato. E poi subito dopo i bagnini della piscina che si sono tuffati in piscina e hanno tirato il bambino fuori dall’acqua. Il piccolo aveva già perso i sensi e il suo cuoricino non pompava già più sangue al cervello.

Inutile il massaggio cardiaco fatto dai medici del 118 sul bordo della piscina. Inutile la corsa all’Ospedale di Desio e inutili i disperati tentativi di rianimarlo: alle 17.35 il bambino è morto. I primi ad arrivare in reparto sono stati i nonni materni. Subito dopo la mamma e infine il papà.

 Ora la Procura di Monza ha aperto un’inchiesta. E dovranno essere effettuati tutti gli accertamenti necessari per chiarire la dinamica e le cause della morte e per chiarire se le norme di sicurezza sono state rispettate.

Al vaglio degli inquirenti in particolare il racconto della bagnina che l’ha salvato, e che è stata l’ultima a vederlo vivo. «Era seduto, a bordo della vasca, con i piedini che accarezzavano l’acqua. Poi un tuffo». Forse proprio in quel momento il piccolo ha iniziato a sentirsi male, finendo in acqua. Non un tuffo, ma una caduta o ancora un lasciarsi andare o un rapido precipitare. Sul corpo del bambino non c’è nessun apparente segno di trauma. Per il momento i medici escludono solo la morte per annegamento.

L’ambulanza alla piscina comunale di Seregno è arrivata alle 16.20. Dieci minuti dopo, il bimbo è stato portato via. E la gente – centinaia di bambini, famiglie e giovani – ha ricominciato a nuotare, tuffarsi in acqua e a divertirsi. Come se non fosse successo niente.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi