15 Maggio 2021 Segnala una notizia

Paura per gli scontri, il Ministero annulla il G8 a Monza

22 Maggio 2009

Salta il G8 della Scienza. Tirano un sospiro l’assessore alla Sicurezza, Massimiliano Romeo, quello alla Comunicazione, Pierfranco Maffè e Dario Allevi, vice sindaco. Accetta, ma a malincuore la decisione, lui, il sindaco di Monza, Marco Mariani, che ci teneva a quell’evento.

Chi invece aveva avuto fin da subito forti perplessità oltre Pierfranco Maffè, che ha anche la delega al Parco, erano i monzesi: come tutti ormai associano alla sigla G8 disordini, botte, zafferugli e Genova 2001. Da Lucca, il premier Silvio Berlusconi aveva traslocato il faccia a faccia tra i ministri della scienza e della tecnologia, a pochi minuti dalla Villa San Martino di Arcore a Villa Gernetto, nella frazione di Gerno a Lesmo. La sede era poi risultata inadeguata, forse il paese troppo piccolo e così la patata bollente era rimbalzata sulla Villa Reale di Monza.

La telefonata da Roma è arrivata ieri in serata. “Troppi disordini, troppe contestazioni a Torino, meglio aspettare” questo si è sentito dire dall’altra parte del filo Marco Mariani che con decisione ha commentato “Come si fa a fare retromarcia così per questi contestatori”.

I motivo dell’annullamento sono due: uno, l’effettivo stato di preoccupazione derivato dagli accessi scontri torinesi, due, che quello del G8 della scienza sarebbe stato un evento troppo vicino al G8 dell’Aquila, quindi col rischio di creare in troppi punti d’Italia focolai di agitazione sociale. Forse, l’ipotesi è che il G8 della scienza di faccia sempre all’Aquila oppure sempre alla Villa Reale di Monza, ma a fine anno.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi