10 Maggio 2021 Segnala una notizia

Il progetto Twister travolge anche il Museo di Lissone

4 Maggio 2009

museolissoneAnche il prestigioso museo di Lissone ha aderito alla rete dei musei lombarda per l’arte contemporanea. Un progetto denominato Twister per rilanciare l’arte dei giorni nostri coinvolgendo dieci realtà mussali ed enti di importanza anche internazionale che guidati dalla Regione Lombardia valorizzeranno il patrimonio artistico regionale.

Twister nasce come un concorso, a cui hanno partecipato ben 60 artisti, che diventa a settembre una mostra in cui gli artisti selezionati sono stati abbinati ai dieci musei. Dopo la finale avvenuta il 6 e il 7 aprile scorsi a Lissone esporranno Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini. I due artisti attraverso la loro opera parleranno del rapporto tra museo e territorio: coinvolgeranno un gruppo di giovani di Lissone, fino alle scuole materne, che poi si riverseranno nelle strade della città dando un segno tangibile alla comunità del percorso intrapreso. Il titolo dell’opera è: “Forse possiamo anche fare una mappa per perdersi”.
La mostra sarà inaugurata il 24 settembre di quest’anno.

I protagonisti che hanno aderito sono dieci musei di arte contemporanea lombardi: i Civici Musei di Milano con il Museo del Novecento, Il FAI con la Villa e la Collezione Panza, la Fondazione Stelline di Milano, la Galleria del Premio Suzzara (MN), la GAM Civica Galleria d’Arte Moderna di Gallarate (VA), la GAMec Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, il MAM Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Gazoldo degli Ippoliti (MN), il Museo Civico Floriano Bodini di Gemonio (VA), il Museo d’arte contemporanea di Lissone (MI) e il Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate creano una rete operativa di incontro e collaborazione per implementare la valorizzazione del proprio patrimonio, sostenere i giovani artisti e favorire la conoscenza dell’arte contemporanea presso il grande pubblico.

“È dal 2007 che lavoriamo a questo progetto per riuscire a creare una regia regionale per l’arte contemporanea – ha affermato Daniela Ronchi, assessore alla cultura – L’obiettivo è dare maggiore respiro alle iniziative dei singoli musei: favorire la circolazione delle informazione e aumentare la notorietà dei musei contemporanei”.

“Questo progetto ben si inserisce – ha aggiunto l’assessore – nel contesto di programmazione turistica di cui si parla tanto. La nostra città oltre al museo può offrire agli appassionati d’arte anche la visita a Palazzo Terragni, purtroppo forse più conosciuto fuori dalla Brianza, esemplare unico di razionalismo architettonico. Da non perdere anche Villa Reati e il laghetto, luogo ideale per passare una domenica pomeriggio in mezzo al verde senza dover andare fuori città”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi