12 Maggio 2021 Segnala una notizia

Croce rossa dieci giorni di festa per aiutare chi è in difficoltà

2 Maggio 2009

crocerossa_bandieraSommersi di richieste d’aiuto. L’sos questa volta arriva dalla Croce Rossa di Monza oberata dalle richieste in aumento di famiglie che non ce la fanno più. E per poter far fronte alle nuove domande d’aiuto l’associazione ha deciso di rivolgersi alla città organizzando una decina di giorni di iniziative per farsi conoscere ma soprattutto per trovare i fondi necessari a rispondere alle nuove emergenze della popolazione e ad acquistare una nuova ambulanza per i servizi di emergenza in Brianza.

“Per dare un’idea della situazione – spiega Mirko Damasco – nel 2007 erano 90 le famiglie che seguivamo in modo costante, ora siamo a 160 ma il numero è destinato ad aumentare. Non solo. Croce Rossa ha sempre garantito la distribuzione di viveri a questi nuclei famigliari o il vestiario. Consegnamo loro viveri per un mese. Oggi questo non basta più. Chiedono materiale per l’igiene, pannoloni per bambini o anziani, il pagamento delle bollette o delle spese odontoiatriche o mediche in genere. Nella maggior parte dei casi si tratta di famiglie con tanti bambini e dove lavora uno solo dei genitori, oppure di persone in cassa integrazione o rimaste senza lavoro. Tutti monzesi”. Per accedere agli aiuti di Croce Rossa le famiglie devono presentare la certificazione Isee che mostra la fascia di reddito in cui si è inseriti e a quel punto scatta il sostegno dell’associazione.

cri-monza-gruppoLa “settimana della Croce Rossa” è promossa anche in occasione di una serie di importanti anniversari dell’Associazione umanitaria più grande e conosciuta nel mondo: che infatti quest’anno celebra il 150° anno della nascita dell’idea di Croce Rossa, in occasione della Battaglia di Solferino (24 giugno 1859), il 90° anno della nascita della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (FICR), il 60° anno dell’adozione delle Quattro Convenzioni di Ginevra, corpo giuridico fondante del diritto internazionale umanitario e il 50° anno della fondazione del Museo Internazionale di Croce Rossa di Castiglione delle Stiviere.

Dunque ecco perché anche Croce Rossa di Monza ha deciso di promuovere ben 10 giorni di eventi, tutti con ingresso ad offerta libera a partire dal 7 maggio, ore 21, con una serata organizzata dal maestro monzese Gino Arosio presso il chiostro dell’Istituto “L.Dehon”, via Appiani 1, dove Pavel Runov, artistia ucraino, terrà un concerto di fisorgano eseguendo musiche di Bach, Mozart, Vivaldi, Rossini, Listz.

 L’8 maggio, alle 19, all’Urban Center sarà inugurata la mostra “La CRI di Monza nel mondo”. Una rassegna di fotografie, scattate dal volontario monzese Alberto Monguzzi, nelle sue missioni all’estero dove lavora da due anni per la Federazione Internazionale (attualmente è a Panama).  La mostra resterà aperta fino al 14 maggio 8.30 -18.30.
Da lunedì 11 maggio a domenica 17 maggio l”ambulanza della salute” girerà nei quartieri della città con misurazione della pressione e compilazione dei moduli dell’Asl per l’attivazione dei servizi elettronici della tessera sanitaria.
Mercoledi’ 13 maggio, ore 21, in Sala Maddalena conferenza sulla donazione degli organi. Giovedì 14 maggio, ore, 19, aperitivo in piazza S.Paolo con la collaborazione dei bar della piazza.
Venerdì 15 maggio, ore 20, cena di gala al St George Premiere. Necessaria la prenotazione: [email protected]
Sabato 16 e domenica 17 maggio Cri in Piazza San Paolo con eventi per bambini, simulazioni di emergenza, vendita fiori e misurazione della pressione arteriosa.

Per ulteriori informazioni, programma e orari dettagliati: www.crimonza.it

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi