07 Maggio 2021 Segnala una notizia

Allarme rosso: le banche non fanno più credito alle imprese

17 Maggio 2009

soldiE’ allarme credito per le aziende della Brianza. Nel primo quadrimestre 2009, è aumentato del 91% il numero delle posizioni revocate dalle banche. E cioè: quando l’istituto di credito impone al cliente di “rientrare” ossia di restituire immediatamente quanto ricevuto, che è poi l’anticamera per la sospensione del finanziamento. Un dramma per migliaia di piccole imprese che non hanno più i soldi per finanziare la propria attività. A lanciare l’allarme è l’Unione artigiani della Provincia di Monza.

Il numero di richieste di finanziamento sostenute dalla garanzia della Cooperativa, nel primo quadrimestre del 2009 rispetto al primo quadrimestre del 2008, sono aumentate del 75%. Il totale degli importi richiesti, sempre negli stessi periodi raffrontati, è aumentato del 105%. Dal primo quadrimestre del 2008 al primo quadrimestre del 2009 le richieste di finanziamento per liquidità generica sono salite dal 47% al 53%. Quelle per  anticipazioni bancarie dal 10% al 13% mentre quelle per investimenti veri e propri in azienda sono scese dal 43% al 34%. Nel primo quadrimestre 2009 il numero di richieste effettivamente accettate dalle banche sul totale delle domande è stato del 42% contro il 63% del primo quadrimestre 2008. Se poi si raffrontano gli importi totali di queste richieste, la cifra complessiva effettivamente erogata dalle banche rispetto alla richiesta crolla al 36% del 2009 contro il 72% del 2008.

“Sono mesi che la nostra Cooperativa sta producendo il massimo sforzo per dare sostegno alle imprese in difficoltà di fronte alla crisi – spiega Marco Accornero, segretario generale dell’Unione Artigiani della Provincia di Monza e Brianza –  Grazie all’accordo con il Fondo Europeo, dal mese di maggio possiamo arrivare a garantire fino all’80% delle richieste di finanziamento con preventivo di spesa e abbiamo anche ridotto del 25% le commissioni a carico delle aziende. Eppure, come si vede, i venti della spesso incomprensibile stretta creditizia in atto tardano ad attenuarsi. Per di più va detto che si tratta di dati riferiti a chi si rivolge ad una Cooperativa come la nostra e quindi si avvale di un aiuto. Si può immaginare quali ben maggiori difficoltà incontrano gli artigiani che si rivolgono alle banche senza questo tipo di garanzie, con il “rischio usura” che in questi frangenti sale decisamente”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi