19 dicembre 2018 Segnala una notizia

Scoprire il galenico. Intervista al Dottor Alberto Beretta

8 aprile 2009

dottberetta“Solo una farmacia su dieci in Brianza offre preparazioni galeniche e in Italia la galenica è un’attività molto marginale all’interno delle farmacie sia in quelle aperte al pubblico sia in quelle interne agli ospedali”. Esordisce così il dottor Alberto Beretta, titolare della Farmacia Farma 4 di Arcore intervistato da MBnews sull’attività di preparazione di medicine officinali.  “Purtroppo in media il tempo dedicato alle preparazioni magistrali è marginale rispetto alle altre attività di una farmacia”. Ma che cosa sono le preparazioni galeniche? E quando si può ricorrere ad esse?

Tutte le farmacie possono preparare prodotti galenici, ma bisogna distinguere tra chi ne fa un’attività costante e assidua, e quindi si specializza, dotandosi di laboratori e attrezzature e chi invece non si specializza.

MBnews ha intervistato il dottor Alberto Beretta, che fin da quando ha aperto la sua attività, due anni fa, ha deciso di dotarsi di un laboratorio per i preparati galenici.

Che cosa sono le preparazioni galeniche?
Molto semplicemente sono prodotti personalizzati che i cittadini non possono trovare a livello industriale. Prodotti speciali che hanno la caratteristica di essere spesso più efficaci, in quanto con principi attivi presenti in percentuali più alte rispetto ai prodotti commerciali. È un servizio aggiuntivo che si offre a quei pazienti che hanno particolari esigenze curative, a volte consigliate proprio dal medico. I farmaci officinali non entrano in concorrenza con quelli preparati a livello industriale in quanto sono prodotti in genere di nicchia sui quali deve sempre prevalere per la loro somministrazione una sensibilità etica.

Lei ha aperto da due anni, quali sono le difficoltà che incontra un farmacista che vuole specializzarsi in galenica?
Le difficoltà sono numerose: in termini di investimento iniziale sia nel realizzare il laboratorio e sia nel avere gli strumenti più all’avanguardia. E poi in termini di tempo: le preparazioni richiedono spesso molto tempo per la loro preparazione e non è sempre facile organizzarsi conciliando quest’attività con quella quotidiana. Tra le difficoltà c’è la necessità di restare sempre aggiornati, in quanto le preparazioni officinali sono attività molto vicine alla ricerca più d’avanguardia e quindi spesso ci sono delle nuove scoperte da applicare.

farmaciE cosa l’ha spinta a specializzarsi?
La galenica è innanzitutto passione: passione per la chimica, per farmacologia, per la ricerca. Per me che sono relativamente giovane trovo molto qualificante il ritorno al laboratorio: in fondo dopo anni di studi universitari, e in seguito a un periodo di apprendistato presso una delle farmacie più attrezzate di Milano, è affascinate poter mettere in pratica ciò che si è appreso.

Quali sono i prodotti galenici più richiesti?
In genere si tratta di preparati curativi della tosse, tosse secca e tosse grassa, gel antidolorifici a base di diclofenac o arnica o artiglio del diavolo, spray per il mal di gola a base di propoli e poi ci sono le capsule dimagranti.

Quindi sia preparati con basi chimiche sia naturali? E questi farmaci sono sicuri e garantiti?
Sì esattamente: ci sono preparazioni galeniche sia a base chimica sia naturale. Dipende dal prodotto e dall’uso. Le preparazioni magistrali sono sicure in quanto i distributori di materie prime devono avere un’autorizzazione concessa dall’Aifa, dall’Agenzia italiana del farmaco, per quello che riguarda le sostanze chimiche, Preparare i galenici impone responsabilità ben maggiori di quelle che si hanno vendendo il prodotto industriale, ma così il paziente sa di poter contare su due professionisti – il medico curante e il farmacista – che si occupano della sua salute.

E che tipo di clientela ricerca il prodotto officinale?
Diffuso è il fenomeno delle pillole dietetiche a cui in molti fanno ricorso soprattutto in primavera in vista dell’estate. Il farmaco “orfano” resta il cuore dell’attività galenica, ovvero tutti quei farmaci che sono destinati alla cura delle malattie talmente rare che i promotori sono poco disposti a diffonderli nelle condizioni abituali di commercializzazione. Ci sono le persone che acquistano preparazioni galeniche soffrendo di patologie rare o pediatriche, per affrontare le quali sono necessari dei farmaci preparati ad hoc, assunti in questo caso dietro prescrizione medica. La maggior parte dei nostri clienti sono pazienti che vogliono dei farmaci personalizzati con dosaggi diversi rispetto a quelli commerciali.

E infine, a livello economico le preparazioni officinali sono più o meno care di quelle industriali?
Il fattore economico è uno degli ultimi aspetti che una persona guarda quando si avvicina alle preparazioni galeniche: sono preparazioni personalizzate e comunque con dosaggi diversi rispetto ai farmaci industriali e commerciali. Se si pensa di risparmiare in quanto sono preparati direttamente dal farmacista ci si sbaglia, in quanto dietro ogni composto ci sono ore di lavoro. Per un farmacista preparare galenici è molto gratificante, dal punto di vista economico non molto: è un lavoro complesso e non programmabile: spesso si guadagna di più vendendo il prodotto di fabbricazione industriale.

Ringraziamo il dottor Alberto Beretta per il chiarimento che ha dato al nostro giornale sulle preparazioni galeniche. Il dottore è a disposizione di chiunque volesse contattarlo per chiarimenti o consigli: Farmacia Farma 4, via Galileo Galilei 72 frazione di Cascina del Bruno ad Arcore 039 6013987 dal lunedì al sabato dalle 08:30 alle 12:30 – dalle 15:00 alle 20:00. (www.farmaciafarma4.it)
{xtypo_rounded2}GALENICO, ISTRUZIONI

Cosa sono:
I galenici si dividono in “magistrali”, preparati su ricetta del medico e in forma e dosi adeguate alle esigenze di un singolo paziente, e “officinali” o “multipli” – così definiti perché il farmacista può prepararne una scorta – preparati sulla base di una ricetta della Farmacopea ufficiale o di farmacopee straniere, utilizzando principi attivi non più protetti da un brevetto.

Come si vendono:
la farmacia può e deve allestire la preparazione galenica, anche contenente un principio coperto da brevetto, solo se in possesso di una ricetta medica. Non può però sostituire la prescrizione di una specialità medicinale con il corrispondente galenico.

Norme per la buona preparazione:
impongono al farmacista di attrezzare un laboratorio separato dalla zona di vendita, registrare e conservare con cura le materie prime, preparare con cura il prodotto, scegliere il contenitore più adatto ed etichettare correttamente il prodotto fornendo al paziente le informazioni necessarie per l’uso, conservare una documentazione sul lavoro svolto.{/xtypo_rounded2}

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate il 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi

Monza e Brianza, mercoledì sera previsti fino a 5 cm di neve

Nessuna particolare criticità è prevista dalla Protezione civile. La neve arriverà domani sera.

Brugherio, agente di polizia penitenziaria trovata morta in strada

La donna è stata trovata nella sua auto parcheggiata nella zona industriale. Dalle prime ricostruzioni sembra un gesto volontario: si sarebbe tolta la vita con un colpo di pistola

Monza, la Provincia ci riprova con la tangenzialina dell’ospedale

Dopo avere bandito la gara d'appalto, l'ente di via Grigna sta affidando i lavori per il completamento della Sp6. Valore dell'appalto: 2,7 milioni di euro

Villa Reale, i fuochi d’artificio della festa privata fanno infuriare il sindaco

I fuochi d'artificio in Villa Reale fanno il "botto" in consiglio comunale facendo infuriare il primo cittadino, nonché presidente del Consorzio, Dario Allevi. 

Buzz avvelenato. “Come fanno ad esistere persone così perfide?”

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera. Il cane di due persone è stato avvelenato ad Oreno. "Fate attenzione quando tenete il cane in giardino"