23 Aprile 2021 Segnala una notizia

Paura per il crollo dell’intonaco dell’Esposizione Mauri

23 Aprile 2009

crollo_intonaco_lissoneMomenti di paura nel «quadrilatero» del mobile di Lissone. L’intonaco di un’intera parete dell’Esposizione Mauri è crollata a terra piombando su via Bramante da Urbino: una delle strade più trafficate che dalla superstrada Valassina porta dritta a numerosi palazzi dell’arredamento di Lissone. Per fortuna in quel momento nessuna auto stava passando e non ci sono stati feriti. Il crollo è avvenuto ieri verso le 14.15. Sull’asfalto sono piombati circa 100 metri quadri di intonaco: 400 chili di cemento, vetro e materiale utilizzato per l’isolamento termico e acustico dell’edificio. I danni ammontano ad almeno 50mila euro. Sul posto sono subito arrivati i vigili del fuoco di Lissone e di Monza, che insieme alla polizia locale hanno provveduto a chiudere alla circolazione la strada e a transennare la struttura.

Secondo i primi rilievi dei vigili del fuoco, sembra che a provocare il crollo sia stato un errore nella progettazione e nell’esecuzione dei lavori. I lavori di ristrutturazione dell’Esposizione Mauri erano iniziati un anno e mezzo fa. Solo a metà marzo gli interventi erano terminati e il cantiere era stato montato. Sul crollo è stata aperta un’inchiesta. «Ho sentito un forte botto – ha raccontato Erminio Arienti, 69 anni, un passante che ha assistito al crollo -. Stavo camminando sul marciapiede, per fortuna sul lato opposto della strada. Mi sono voltato, e non potevo credere ai miei occhi. L’intonaco di un’intera parete dell’Esposizione Mauri si era staccato dal muro ed era piombato a terra».

Tanta la paura dei passanti e degli automobilisti, molti dei quali si sono fermati per cercare di capire che cosa era accaduto: «E’ una strada ad alta densità di traffico – dice Roberto Fossati, commerciante. Per tutto il giorno è un continuo viavai di auto a tutte le ore del giorno. E poi in quella zona transitano sempre un gran numero di venditori di mobili e di clienti. E’ davvero un miracolo se non è morto nessuno».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi