20 Aprile 2021 Segnala una notizia

Fiera di Monza: forse è la volta buona

24 Aprile 2009

ingresso_fiera_monzaDopo 13 anni per la prima volta arriva un progetto di fattibilità sulla Fiera di Monza. L’idea di dotare Monza e la Brianza di una fiera è infatti argomento in discussione ad ogni passaggio di amministrazione tanto da averla definita “la fiera con le ruote” perché ogni giunta amava posizionare il polo fieristico dove meglio gradiva.

Ora sembra che l’amministrazione di Marco Mariani abbia dato la svolta individuando, con una precisa delibera, l’area dove realizzare il centro espositivo. Che non si muove da dove è rimasto finora con strutture “temporanee”: in viale delle Industrie, angolo viale Sicilia. Brianza Fiere, la società creata appositamente per realizzare e gestire la Fiera, ha affidato mesi fa alla Fondazione Politecnico di Milano il progetto di fattibilità e sostenibilità economica per verificare se il territorio non solo avesse necessità di strutture simili ma le potesse poi mantenere. “Una ricerca effettuata sui dati esistenti ma anche attraverso colloqui agli imprenditori, artigiani, commercianti, organismi vari – spiega il presidente di Brianza Fiere Renzo Ascari -ha evidenziato che in ambito regionale c’è spazio per un centro espositivo che si rivolga all’intero territorio lombardo e in particolare all’area tra Como, Erba, Bergamo, Monza, Lecco”.

L’area che sarà coinvolta è di oltre 26mila metri quadrati. Su di essa verranno realizzati il centro espositivo polifunzionale distribuito su tre piani fuori terra per un totale di 11metri quadrati di superificie di cui 7.400 mq per area espositiva oltre a 3.600 mq di servizi, sala convegni, sale corsi, aree formative, uffici, ristorante. “Sono previsti 800 posti auto esterni – precisa l’assessore all’Edilizia Privata Cesare Boneschi – a cui vanno aggiunti altri 290 posti interni all’area per gli espositori”. Presentata a tecnici e assessori regionali, Camera di commercio, Artigiani, Unioncamer,e l’ipotesi piace e le volontà di proseguire sono evidenti anche se resta il grosso problema dei finanziamenti, primo scoglio su cui dovrà confrontarsi il Consiglio d’Amministrazione di Brianza Fiere. Per realizzare il centro servono infatti 26 milioni di euro. Già a disposizione due milioni di euro da Unioncamere, altri 5 milioni verranno versati dagli artigiani. Toccherà a Comune di Monza e Brianza Fiere trovare un altro 30% ma poi servirà un ulteriore socio che copra oltre il 50% (si pensa a Regione o Provincia).

Pepr poter vivere “autonomamente” la Fiera dovrebbe produrre un utile di 560mila euro all’anno che potrebbero essere garantiti da almeno sette eventi tra grandi (circa 5000mq di esposizione), medi (almeno3mila mq) e piccoli (sui 2000 mq). Di certo saranno mantenute le due edizioni della Mia (grande evento) la Fiera di Monza, e poi saranno promosse altre fiere nel settore dell’arredo, sposi, legno, arredo nautico, bioarredamento e bioarchitettura, scuola e formazione.
Il cantiere non potrà essere aperto prima della fine del 2010, termine di scadenza dell’attuale convenzione a meno che l’attuale affittuario non si accordi con la nuova società.

La proposta, per chi segue le vicende del “monopoli” monzese, apre una questione: ora che c’è questa soluzione a cosa sarà destinata la parte di area al Rondò dei Pini che, in un accordo di programma vedeva la Fiera accanto alla sede di Provincia, Regione e cittadella finanziaria?
Sulla questione in Comune solo bocche cucite anche se nessuno nega che ci siano già diverse ipotesi allo studio.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi