29 Novembre 2020 Segnala una notizia

Rhodia, conto alla rovescia prima della disoccupazione

13 Febbraio 2009

rhodia_ceriano_laghettoL’ultimo giorno di lavoro sarà il 31 marzo 2009. Quando le attività saranno trasferite in altri stabilimenti europei. Un incubo per i 212 operai e impiegati della Nylstar di Ceriano Laghetto, che non vogliono rassegnarsi allo spettro della cassa integrazione, della mobilità e del licenziamento. Ieri mattina i lavoratori si sono dati appuntamento ancora una volta davanti ai cancelli dell’azienda. Quattro ore di presidio per dire no alla chiusura. E per ribadire l’attaccamento a un’azienda che fino a pochi mesi fa macinava utili ed era un modello di qualità e innovazione.

Ma dai vertici dell’azienda hanno fatto sapere che la chiusura dell’azienda brianzola è già decisa. Il reparto polimerizzazione sarà delocalizzato a Lione e Blanes, in Spagna, mentre le attività di compoundazione di poliammidi saranno trasferite a Gorzow, in Polonia. Le attività di ricerca e sviluppo saranno concentrate a Lione, in un unico centro. “Il piano – spiega la società in una nota – ha l’obiettivo di migliorare la competitività della produzione di poliammide in Europa, seguendo le dinamiche di un mercato che cresce
sempre più nell’Est europeo, in Asia e America Latina, mentre rallenta in Europa occidentale”. Gli interventi di razionalizzazione fanno parte di un programma più ampio che mira a ridurre i costi fissi di circa 40 milioni di euro l’anno entro il 2010. La chiusura dello stabilimento italiano interesserà 212 lavoratori su 228 (resteranno solo le attività commerciali).

“E’ la notizia che non avremmo mai voluto ricevere, ma che purtroppo era attesa – ha commentato Maurizio Paltan, segretario generale della Filcem Brianza -. A questo punto sappiano i vertici Rhodia che non vogliamo sentirli parlare solo di ammortizzatori sociali. Se vogliono continuare ad avere rapporti corretti con le istituzioni del territorio devono scongiurare la chiusura di questo sito produttivo storico e strategico per l’economia locale”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi