01 Dicembre 2020 Segnala una notizia

La Caritas in soccorso della Moldovia

6 Agosto 2008

Settemila evacuati, oltre 800 case inondate e 60 città sepolte sotto l’acqua, questi i numeri dell’alluvione che ha colpito la regione ai confini con Ucraina, Romania e Ungheria. Lanciata la sottoscrizione solidale per raccogliere fondi  

 

Settemila mila evacuati, oltre 800 case inondate, 60 città sepolte sotto l’acqua alta. E’ devastante l’alluvione che ha colpito la regione della Moldova: un enclave che solca Ucraina, Romania e Ungheria con un unico comune denominatore: la povertà. Piove sul bagnato, dunque. E la Caritas ambrosiana dopo aver espresso la sua vicinanza spirituale alle popolazioni colpite, ha lanciato una sottoscrizione solidale per aiutare le popolazioni colpite dall’alluvione.

«La Moldova è il paese più povero d’Europa – spiegano in Caritas – ed è già duramente provato da una grave crisi economica e sociale. La situazione pare peggiorare proprio nelle ultime ore, man mano che si sposta più a sud l’onda di piena dei fiumi Prut e Nistru che attraversano la piccola repubblica dell’Est Europa. Dopo cinque giorni di piogge torrenziali nei monti Carpazi, infatti, la portata dell’acqua è aumentata di 20 volte. Hanno già subito danni otto regioni settentrionali e ora anche a Dubasari, nel centro del Paese, rischia di rompere gli argini il Nistru, cresciuto di 9 metri negli ultimi tre giorni».

Effetti significativi rispetto alle dimensioni del Paese che si sommano a quelli gravi subiti dall’Ucraina dove sono decine i morti, 40 mila le case sommerse, 34 mila gli ettari di terre coltivate invase dalle acque, 360 i ponti distrutti e 640 i chilometri di strade danneggiate.

La Caritas ambrosiana si sta mobilitando per mettere in moto la macchina dei soccorsi. Caritas Ucraina ha già avviato la distribuzione di aiuti alimentari, prodotti per l’igiene, generi di prima necessità e medicinali per circa 500 mila euro.

In tutte le aree colpite i beneficiari degli aiuti sono stati individuati fra le fasce più bisognose della popolazione: anziani, famiglie con molti bambini o con malati e disabili, famiglie senza reddito.

Dopo la fase di emergenza per rispondere ai bisogni più immediati, fatta una valutazione più precisa dei danni, sarà elaborato anche un piano di medio periodo per la ricostruzione delle abitazioni.

Caritas Ambrosiana ha raccolto una richiesta di aiuto dei partner locali con i quali collabora da anni in progetti di solidarietà in Moldova: Missione Sociale Diaconia, un organismo ecclesiale della chiesa ortodossa che obbedisce al Patriarcato di Bucarest.

 

PER SOSTENERE GLI AIUTI:

E’ possibile donare il proprio contributo tramite:

– donazione diretta all’Ufficio Raccolta Fondi in via San Bernardino, 4 a Milano (orari: dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 e il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30)

– conto corrente postale 13576228 intestato a Caritas Ambrosiana Onlus

– conto corrente bancario 578 – Cin P, ABI 03512, Cab 01602 presso l’ag. 1 di Milano del Credito Artigiano e

intestato a Caritas Ambrosiana Onlus

IBAN: IT16 P 0351201602000000000578

– tramite carte di credito:

donazione telefonica chiamando il numero 02.76.037.324 in orari di ufficio (vedi sopra)

donazione diretta: www.caritas.it

Causale delle offerte (detraibili fiscalmente):

«Alluvione Est-Europa 2008»

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi