28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Poca chiarezza sulla morte di Martis

21 Aprile 2008

20080421_samplabelting.jpg

Arrivano indiscrezioni dalla Procura dove si continua a indagare. Probabilmente il macchinario che ha intrappolato l’operaio non era a norma. I titolari dell’azienda hanno dato massima disponibilità

 

«La macchina non era completamente a norma». È questa l’indiscrezione che arriva da ambienti vicini alla Procura. Sulla morte di Davide Martis, c’è da fare chiarezza. La chiedono i famigliari, ma anche i sindacati e il primo cittadino di Agrate.

Dopo la tragedia, arriva il giorno delle accuse. Tutte ancora da verificare, ma sulla morte dell’operaio 34 della Sampla Belting cominciano a nascere i primi dubbi. Non si esclude che all’origine di tutto, ma rimane da spiegare perché il macchinario non sia arrestato appena il corpo dell’uomo è entrato in contatto con gli ingranaggi. Una parziale spiegazione arriva dai sindacati: «Non c’erano sistemi di sicurezza adeguati, mancavano griglie di protezione e fotocellule, in grado di fermare tutto in caso di pericolo», fa sapere il sindacato di categoria. Ora tocca al procuratore capo, Antonio Pizzi, e al suo sostituto, Francesca Vullo, fare chiarezza. Sia sulla dinamica che sulle cause di questa nuova morte sul lavoro. La terza in appena tre giorni, nella ricca Brianza. Oggi mentre verrà svolta l’autopsia sul corpo del giovane, nel registro degli indagati verranno iscritti i titolari dell’azienda, i fratelli De Paoli. Che fanno sapere di «voler dare la massima disponibilità perché la Magistratura possa fare il proprio lavoro», ma, precisano, «che la macchina non è di nostra produzione e se ci dovessero essere responsabilità sono di chi l’ha prodotta».  

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi