22 Settembre 2021 Segnala una notizia

Seregno in lotta contro i finti disabili

5 Marzo 2008

20080304_pacheggio_invalidi.jpgAvviati i controlli a tappeto della Polizia locale per i pass abusivi. Agenti in borghese controlleranno per tutelare i diritti di chi ha davvero diritto al parcheggio e al contrassegno. Sarà aggiornato anche l’elenco 

 

Seregno dichiara guerra ai finti disabili. Il comando di Polizia locale ha avviato una serie di controlli a tappeto sui "furbetti del parcheggio". Esempi ce ne sono diversi: pass clonati, fotocopiati, intestati a persone decedute, ma comunque usati per parcheggiare gratis in tutta la città. Sono tanti quelli che approfittano di questi tagliandi speciali per assicurarsi privilegi ingiustificati. Quantificare gli abusi è difficilissimo ma i permessi restituiti alla scadenza sono pochissimi.

Per questo la giunta Mariani ha deciso di intervenire con controlli mirati effettuati da agenti in borghese che verificheranno la regolarità dei pass per invalidi che sono in circolazione. L’azione vuole basarsi sul duplice principio di tutelare i disabili e al tempo stesso individuare chi commette abusi. «Si tratta di una questione delicata – spiega l’assessore alle Politiche sociali Mariateresa Viganò – Da una parte ci sono i diritti dei disabili, che devono essere garantiti, dall’altra gli abusi che devono essere perseguiti. E’ indispensabile trovare un equilibrio tra questi due elementi in modo da non ledere i diritti di nessuno. Per questo l’Amministrazione Mariani ha agito e agisce all’interno delle disposizioni di legge, che prevedono una tutela ampia per gli invalidi».

Il requisito richiesto per ottenere il rilascio del contrassegno è la "sensibile riduzione della deambulazione" che può essere causata da varie patologie (dalle cardiopatie gravi alle insufficienze respiratorie per esempio). La condizione deve essere certificata dall’Asl.

Ad oggi sul territorio di Seregno sono stati rilasciati 1.362 pass, di cui 283 sono scaduti perché non rinnovati. I parcheggi riservati agli invalidi sono 152, dei quali 12 nominativi. «Per risolvere il problema abbiamo aumentato i controlli, perché è immorale approfittare dei diritti delle persone in difficoltà» aggiunge il vicesindaco Attilio Gavazzi.

I controlli saranno incrociati con una serie di verifiche dei dati dell’Anagrafe e questo permetterà di aggiornare l’elenco dei disabili intestatari di contrassegno e quindi tagliare quelli riferiti a persone decedute. L’anno scorso le infrazioni sono state 168, per sosta negli spazi riservati agli invalidi, per utilizzo del contrassegno sneza titolo e per utilizzo di fotocopie del contrassegno. «Faccio appello al senso di civiltà delle persone – conclude l’assessore Vigano – Vorrei che i cittadini si rendessero conto di quanto siano importanti questi spazi per i disabili, altrimenti non riusciremo mai ad abbattere le barriere architettoniche in maniera totale».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi