27 Settembre 2021 Segnala una notizia

Le stanze delle meraviglie

7 Marzo 2008

080307-gribaudo3.jpgUno dei più interessanti artisti italiani contemporanei, Ezio Gribaudo espone le opere di una vita al Museo d’arte contemporanea di Lissone, fino al 27 Aprile

Ci sono pittori che si lasciano inquadrare o si inseriscono personalmente in una corrente artistica precisa; altri, all’opposto, sono inclassificabili in un’unica definizione per la loro instancabile sperimentazione. Ezio Gribaudo ( Torino 1929) è uno di questi artisti multiformi. Sono più di sessanta le opere esposte da oggi al 27 aprile al Museo d’arte Contemporanea di Lissone, che si sofferma su un autore a lui caro: nel 1961 infatti Ezio Gribaudo partecipò allo storico Premio Lissone ( 1945-1967) all’interno della "sezione informativa-sperimentale dei giovani artisti italiani".

20080307-gribaudolissone2.jpg

Se le opere di Gribaudo infatti subirono gli influssi dell’arte informale teorizzata da Michel Tapié, che l’autore torinese omaggiò anche di una opera, non si fossilizzarono in quell’esperienza artistica. 

 

20080307-lissonegiraudo1.jpg

Alla Biennale di Venezia nel 66, dove vinse il premio per la grafica, Gribaudo venne incluso nel movimento del "Nouveau realism" perché nelle sue opere ricalcava i metodi dell’impressione usati in tipografia. Non per nulla Ezio Gribaudo dichiara di aver sempre considerato Jhoann Gutenberg come un suo grande maestro. Recuperando i "flani" delle più famose tipografie e case editrici di Torino, che sono sostanzialmente le impronte, i calchi delle pagine di giornali necessarie alla successiva stampa, Gribaudo riattualizzò il ready -made tecnologico di Duchamp; e sarà proprio dai flani che si svilupperà tutta la sua ricerca successiva. La tecnica del calco a pressione si sovrappone, nelle opere successive, al collage, all’assemblaggio e ad un uso sensuale del colore. Impronte di scrittura si incontrano con cavalli, scarabei farfalle dinosaurti e ad architetture arcaiche e vanno a formare una Babele miniaturizzata in cui natura e cultura si fondono in una stanza delle meraviglie.
L’esposizione, scelta dal Museo di Lissone, nelle serie "Informali", "Flani", "Logogrifi", "Dinosauri" e "Teatri della Memoria" percorre in modo sapiente il percorso artistico dell’autore che da un arte informale, passando per le tecniche "riproduttive"dell’editoria, giunge alle realtà caleidoscopiche raffigurate nei "Teatri della Memoria" tutt’ora in progress che sono, dice Gribaudo "il resoconto finale. E’ lì che rientra in gioco tutto".

 

Per info:
Museo d’arte contemporanea di Lissone
V.le Padania 6
Tel: 039 2145174

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi