27 Settembre 2021 Segnala una notizia

I Parchi del vimercatese cercano risposte

7 Marzo 2008

20080307_bernatepedemontana.jpgFotomontaggio per evidenziare l’impatto ambientale che l’attraversamento della Pedegronda avrà sulle colline di Bernate.  Nell’attesa degli incontri pubblici organizzati dalle Amministrazione, si vuole la galleria profonda

 

In attesa delle assemblee pubbliche, che le Amministrazioni dovrebbero organizzare, l’associazione Parchi del vimercatese cerca di dare una risposta alla domanda più ricorrente dei residenti sull’arrivo della Pedemontana. Che fine faranno le colline di Bernate?

Bella domanda davvero, ma fino a quando il progetto esecutivo dell’opera non sarà disegnato, ci sono solo ipotesi: galleria profonda, trincea coperta o passaggio a raso. Escludendo a priori l’ultima perché sarebbe molto più di un impatto ambientale, visto la conformazione del territorio, rimangono la galleria profonda, per la quale l’associazione da tempo si batte, e la trincea coperta. «La vicenda del passaggio del parco dei Colli di Bernate è annosa dicono gli esponenti dei Parchi del vimercatese – Sembra più probabile l’attraversamento in trincea coperta». La qual cosa non soddisfa per niente l’associazione perché le colline sono tre e sono separate tra loro da due vallette: «Si pensa quindi di bucare le colline e poi far uscire all’aperto l’autostrada per lunghi tratti, magari appoggiata a piloni di cemento armato?» chiede il presidente Pino Timpani.

L’associazione ha pensato ad una simulazione, effettuata con un fotomontaggio che mette in evidenza il futuro delle colline ibernatesi. Qualcosa non certo piacevole da vedere e pensando di trovarsi immersi in quella lunga coda, nemmeno da vivere. La speranza dell’associazione è quella di essere smentiti dalle Amministrazioni interessate al passaggio della Superstrada. «I cittadini dovranno accontentarsi di guardare la sagoma del Resegone guardando nello spazio libero tra due piloni di cemento armato e evitando le auto di passaggio» fa presente con forza Timpani. Un bel paesaggio davvero.

Di fatto un simile progetto porterebbe alla distruzione delle colline bernatesi e di tutto quello che c’è sopra e le opere di compensazione, a detta dell’associazione, non mitigherebbero il forte impatto ambientale. «Una volta compiuto lo scempio – concludono gli esponenti dei Parchi del vimercatese – Tutto sarebbe ricoperto da un po’ di terra e quattro piantine per non tornare mai più come prima».

L’associazione chiede anche delucidazioni in merito ai costi: «Ci risulta che le spese per realizzare la trincea coperta con le conseguenti opere di compensazione ambientale, non si discosterebbe di molto da quelli della galleria profonda, quindi continueremo con forza a chiedere la galleria profonda».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi