25 Settembre 2021 Segnala una notizia

Una biblioteca per il quartiere San Fruttuoso

15 Febbraio 2008

20080124_libri.jpg"Libriamoci librando" è l’iniziativa lanciata da Umberto Pessina per un luogo che non sia solo di lettura, ma anche di aggregazione per i residenti

 

Se la biblioteca della scuola apre al territorio trasformandosi in luogo per l’intero quartiere, stiamo parlando di San Fruttuoso. "Libriamoci librando" si chiama l’iniziativa lanciata da Umberto Pessina, presidente dell’associazione culturale San Fruttuoso e responsabile della biblioteca della scuola "Sabin" che sta cercando di allargarne gli orizzonti, aprendo all’intero quartiere. Non solo libri, «Ma anche un luogo di aggregazione per chi abita qui, per i giovani, inevitabilmente organizzeremo anche il cineforum» come dice Pessina. Adesso ci sono mille volumi per ragazzi, 300 per adulti, 1.500 e-book e 400 video. Proprio grazie a questi ultimi è nata l’idea di un cineforum. Prima di tutto, c’è stato il contatto con il dirigente didattico, a inizio d’anno, che ha accolto la proposta di allargare l’utenza. E ora si è nella fase organizzativa, prima del taglio del nastro ufficiale di questa struttura, che se non può considerarsi nuova, vuole però rinnovare la missione e lo scopo dell’attività.

«La risposta delle persone è stata positiva – continua Pessina – Come hanno partecipato alle serate organizzate dall’associazione, così adesso stanno partecipando a questa iniziativa, un gruppo di genitori si è offerto di catalogare i libri per esempio». Segno che l’esigenza di avere una biblioteca di quartiere c’è. Ma occorrono anche nuovi testi, per potenziare la biblioteca, libri di ogni genere , formato e annata. L’appello è quello di donarli alla scuola di via Iseo che sarà pronta a riceverli tutti i giorni, da lunedì a venerdì compreso, dalle 8 alle 17. Pessina è partito da un semplice volantinaggio nel quale ha lanciato l’iniziativa e la risposta è stata immediata. Per il quartiere sarà anche un posto dove ritrovarsi, non solo per leggere, ma per incontrare altre persone e magari partecipare a qualche serata. «Ci tengo a che faccia parte della città, queste sono strutture importanti per i cittadini  ed è proprio il quartiere a volerla» aggiunge il professore responsabile della biblioteca scolastica. Lo scopo della biblioteca di quartiere è anche quello di nascere in un momento importante, come spiega Pessina: «In cui le persone hanno sempre meno fiducia nelle Istituzioni e noi vogliamo dare un segnale, sia pur piccolo, che la gente comune, quando le viene offerta la possibilità, sa affrontare i problemi concreti, dando prova di notevole maturità sociale». Una fiducia nei "vicini di casa" ripagata dalla risposta che San Fruttuoso sta dando alla futura biblioteca di quartiere.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi