24 Novembre 2020 Segnala una notizia

Un passo indietro verso le case popolari

7 Febbraio 2008

20080202_villa_fiorita_comune_brugherio.jpgIl Comune di Brugherio ha scelto questo tipo di edifici per dare una risposta all’esigenza di molti cittadini: anche le fasce medie hanno ormai difficoltà ad acquistare un appartamento

Controcorrente. Gran parte dei Comuni vogliono sbarazzarsi delle case popolari, cercando di privatizzarle e di rimetterle sul mercato. E Brugherio, che fa? Il Comune di 32.700 abitanti alle porte di Monza mette in cantiere un vasto piano di case comunali. Più di 400 case che potranno essere acquistate in edilizia convenzionata o prese in affitto con canoni agevolati. E poi altri 200 alloggi costruiti in regime di edilizia economico popolare, con prezzi decisamente vantaggiosi. Poco più di 1200 euro al metro quadro: il 25 per cento in meno di quanto costa una casa in un’agenzia.

Una scelta che fa a pugni con il dio mercato? «Macché – è pronta alla replica l’assessore ai Lavori pubblici, al Patrimonio e all’Edilizia pubblica, Silvia Bolgia (Pd) – Le sembra andare contro il mercato aiutare le giovani coppie ad acquistare una casa e a mettere su famiglia? Se oggi il 70 per cento delle famiglie italiane ha una casa di proprietà, dobbiamo dire grazie alle grandi politiche sociali a favore della casa. A quel contributo Gescal che compariva in caratteri microscopici sulla busta paga di ogni operaio o impiegato». Vent’anni fa, quella piccola tassa fu abolita, i prezzi delle case furono affidati alle leggi di mercato. E oggi i giovani fanno fatica ad acquistare gli appartamenti con i prezzi alle stelle, e a pagare le rate del mutuo che divorano interi stipendi. Non si sposano più, non fanno più figli. E l’Italia muore.

Così, il Comune di Brugherio ha deciso di fare marcia indietro. Tornando alle case popolari. "Sono in costante aumento – ha aggiunto Silvia Bolgia – i cittadini di ceto medio basso che non riescono con i loro redditi a sostenere i costi delle abitazioni di libero mercato e quindi di accedere a un diritto indispensabile come quello della casa. Negli ultimi vent’anni vi è stata un’incapacità sia dei Governi che della regione di sviluppare azioni capaci di promuovere investimenti per la realizzazione di nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica». Il comune di Brugherio valorizzerà anche il suo patrimonio di edilizia pubblica: 43 spazi sociali per anziani con più di 65 anni, portatori di handicap, nuclei monoparentali. Altri 44 alloggi di edilizia pubblica economico popolare. E l’assegnazione in graduatoria dei 175 alloggi di case Aler. Un impegno concreto, e un appello alle Istituzioni: "I comuni non possono essere lasciati soli e senza risorse finanziarie a dover rispondere a tale bisogno"

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi