18 Settembre 2021 Segnala una notizia

Per Desio e Seregno il tram non è più del desiderio

27 Febbraio 2008

180px-complesso_bloccato_desio.jpgBuona la prima per la conferenza di servizi sul progetto definitivo della metrotranvia. L’assessore provinciale Paolo Matteucci vuole adesso convocare i sindaci prima della riunione al Cipe per i finanziamenti dell’opera 

 

«Mancano alcuni pareri formali e per velocizzare la pratica non ricorreremo al silenzio-assenso che rischierebbe di farci perdere 90 giorni». Questa l’intenzione dichiarata e il commento dell’assessore provinciale alla Viabilità Paolo Matteucci all’indomani dall’apertura della Conferenza di servizi di Roma sul progetto definitivo della Metrotranvia Milano-Parco Nord- Desio-Seregno.

Il "tram del desiderio", tanto agognato soprattutto dalla giunta Mariani di Seregno, un po’ meno da quella omonima di Desio che già lo possiede, sembra avere buone possibilità di realizzazione. E collegare così parte della Brianza Nord a Milano. Il progetto definitivo c’è e la Metrotranvia era inserita tra le infrastrutture di trasporto pubblico oggetto del Protocollo d’intesa firmato lo scorso novembre da ministro Antonio Di Pietro, come opera prioritaria nella rete metropolitana dell’area milanese. Qualche dubbio in merito però c’era, soprattutto per il primo cittadino di Desio, Giampiero Mariani che aveva espresso perplessità sui finanziamenti dell’opera che "non potevano assolutamente essere a carico dei Comuni". La cifra prevista per la realizzazione è piuttosto alta, 214 milioni di euro.

«Il nostro obiettivo è chiudere in tempo affinché il progetto sia approvato e finanziato dal Cipe in una delle ultime sedute – ha continuato Matteucci – Stando così le cose possiamo essere, possiamo essere ragionevolmente ottimisti». La prossima riunione del Cipe dovrebbe essere convocata prima delle elezioni. A detta dell’assessore bisogna però arrivare a quell’incontro sicuri di avere una copertura del 60 per cento: «Il nostro impegno è ora quello di confrontarci velocemente con tutti i soggetti interessati dal progetto per individuare i finanziamenti mancanti e raggiungere la copertura completa». La Provincia incontrerà perciò nelle prossime settimane le Amministrazioni interessate dal tracciato.

«Di fronte all’emergenza di traffico e inquinamento della nostra area metropolitana – ha concluso l’assessore – E’ indispensabile realizzare un sistema di trasporto pubblico veloce ed efficiente, in grado di trasferire più cittadini possibili dal mezzo privato a quello pubblico, come accadrebbe con la metrotranviaria una volta riqualificata».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi