25 Settembre 2021 Segnala una notizia

Il 112 numero d’emergenza in tutta Europa

28 Febbraio 2008

20080228_112.jpgI Paesi della Unione europea sono impegnati a comunicare come si usa il numero delle emergenze nel proprio paese e all’estero. Istituita una giornata di sensibilizzazione

Secondo un recente sondaggio commissionato dall’Unione Europea, un cittadino europeo su quattro ha dovuto chiamare un numero di emergenza negli ultimi cinque anni, mentre quasi la totalità riconosce l’utilità di un numero unico di emergenza accessibile ovunque nell’UE. Una percentuale minore sa che, in effetti, il numero unico di emergenza europeo esiste già dal 1991 ed è il 112. Secondo la normativa UE, infatti, tutti gli utenti finali di servizi di telefonia fissa e mobile possono chiamare gratuitamente i servizi di emergenza componendo il 112. A partire dal 2003, inoltre, gli operatori delle telecomunicazioni devono fornire ai servizi di emergenza informazioni sul luogo in cui si trova il chiamante, per permettere loro di localizzare e trovare in tempo le vittime di incidenti.

Far conoscere meglio il 112 come numero da chiamare sia all’interno del proprio Paese sia all’estero è ora il passo logico successivo per assicurarne l’effettivo funzionamento ed è lo scopo per il quale è appena stata celebrata una giornata di sensibilizzazione per il 112. Secondo Viviane Reding, commissaria europea per le telecomunicazioni, "Un numero di emergenza che funzioni effettivamente in tutta l’Unione europea è uno strumento essenziale per garantire la sicurezza dei nostri cittadini. Soprattutto per chi viaggia, la sicurezza in situazioni di emergenza è l’altra faccia della medaglia del mercato unico e delle libertà che questo offre. I cittadini devono avere la possibilità di chiamare lo stesso numero di emergenza in qualunque luogo si trovino od  ovunque siano in viaggio in Europa".

Per accrescere l’efficienza e la disponibilità del 112 quale numero unico di emergenza europeo, la riforma del settore delle telecomunicazioni proposta dalla Commissione a novembre comprende varie misure, tra le quali l’istituzione di una nuova Autorità europea delle comunicazioni elettroniche che avrà il compito di verificare ogni anno il buon funzionamento del 112 in tutti i Paesi dell’UE e di suggerire i miglioramenti tecnici necessari.

Matteo Fornara

Rappresentanza a Milano della Commissione Europea

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi