28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Consorzio Brianza: sbagliati i conti del Comune sui rifiuti

21 Novembre 2007

20071121_achilli.1.jpgMarco Achilli, presidente del Consorzio Rifiuti Brianza, contesta le cifre che l’amministrazione comunale di Monza ha inserito nell’assestamento di Bilancio accusandola di inesattezze

 

E’ guerra di cifre tra Comune di Monza e Consorzio Brianza. Mentre l’assessore al Bilancio del Comune di Monza cita alcune somme sul servizio di igiene ambientale scegliendo di uscire dal Consorzio, quest’ultimo contesta il conteggio proposto da Marco Meloro sostenendo che non può chiudere la convenzione come e quando gli pare.

Da 22 anni il Consorzio gestisce lo smaltimento dei rifiuti di 17 Comuni della Brianza. Due anni fa l’Ente, con sede a Seregno, decise di ampliare i servizi proposti prendendo in gestione anche il servizio raccolta rifiuti dei comuni di Albiate, Verano, Veduggio e Monza. Quest’ultimo trasferì al Consorzio anche la gestione della pulizia strade e dell’ecosportello (ora con sede nel Punto Comune davanti alla Stazione).

Secondo quanto sostenuto dall’assessore al Bilancio Marco Meloro, e inserito nell’assestamento di Bilancio, il Comune di Monza deve al Consorzio, per  il 2006,  2 milioni e 200 mila euro per coprire il disavanzo del servizio tra il costo effettivo del servizio (18 milioni di euro) e gli introiti delle tasse (Tarsu). Secondo i conti dell’assessore, chiudendo la collaborazione con il Consorzio e riportando il servizio all’interno del Comune, si risparmieranno ben 350 mila euro. Da qui la scelta di rescindere la convenzione con il Consorzio.

«Il Comune di Monza, in base ad una serie di valutazioni, ha deciso di rescindere la convenzione con il Consorzio – precisa Marco Achilli presidente del Consorzio Brianza – Ma l’accordo firmato due anni fa prevede che il contratto sia mantenuto fino al passaggio del Consorzio a Spa, che avverrà entro giugno 2008. Non solo. La rescissione del contratto unilaterale è contemplata ma solo per due motivi: nel caso dell’istituzione dell’Ato(ambito territoriale ottimale) sui rifiuti o in caso di gravi inadempienze che però non sono mai state segnalate».

Sotto accusa anche le cifre indicate dall’assessore Meloro. «Si parla di 350 mila euro di risparmio ma non è così – commenta Achilli – Il Comune riconosce al Consorzio il 2 per cento dei servizi gestiti, pari a 362mila euro per il 2007. Con questa cifra il Consorzio paga il personale a comando del Comune per complessivi 241mila euro. Quindi nella cassa del Consorzio restano solo 121 mila euro per il coordinamento e le spese generali». Nel conteggio va inserito anche il fatto che la gestione consortile ha incrementato i ricavi del Conai (il consorzio del riciclaggio) per la plastica, riducendo così i costi di smaltimento per il Comune di ben di 420 mila euro l’anno grazie all’introduzione della raccolta multimateriale e alle campagne di controllo eseguite sulla raccolta differenziata. Per il vetro il risparmio per il Comune è pari 86 mila euro l’anno in seguito al passaggio della raccolta del vetro da multi a monomateriale. Altra riduzione dei costi è derivata dalla gestione consortile della piattaforma e dello smaltimento rifiuti per 231 mila euro. Dunque sommando tra loro queste cifre risulta che i risparmi per il Comune del servizio gestito dal Consorzio è di 737 mila euro l’anno, con un vantaggio netto di 617 mila a fronte di un costo netto di 121 mila euro versate di fatto nelle casse del Consorzio.

Anche la somma che il Comune deve da un anno al Consorzio, e per cui Monza risulta inadempiente, non è esatta: il disavanzo è pari a oltre 4 milioni di euro e non 2 milioni e 200 mila euro. Il Consorzio sta ora valutando quali azioni intraprendere per definire la situazione con l’Amministrazione monzese.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi