03 Dicembre 2020 Segnala una notizia

A volte ritornano…

25 Maggio 2007

grasso-sgarbi

Nelle liste e nei comitati elettorali compaiono personaggi che è corretto dal punto di vista giuridico definire pregiudicati, coinvolti in vicende illegali legate alla politica ma non solo

Eh si, a volte ritornano. Scorrendo gli elenchi dei candidati, ma anche i titoli della cronaca o guardando sui giornali le foto dei vari personaggi che si sono messi in evidenza nella campagna elettorale che sta per concludersi, si sono evidenziate presenze note e inquietanti. La gente sembra avere memoria corta, o forse proprio non gliene frega niente: altrimenti non si potrebbe spiegare la presenza nelle liste e nei comitati elettorali di un certo numero di pregiudicati, coinvolti a vario titolo in vicende giudiziarie che sconsiglierebbero un loro impegno in politica e sconsiglierebbero alla politica di ricorrere ai loro servigi, tantomeno di metterli in lista.

Per tutti i Dioscuri di Cicciolina, Gaetano Grasso e Libero Bognani, coinvolti nel procedimento per le firme false raccolte nelle comunali del 2002 per sostenere la candidatura di Ilona Staller ed entrambi condannati per quell'episodio. Bognani lo si è rivisto come attivissimo organizzatore della campagna elettorale di Paolo Gargantini, esponente ciellino dell'Udc e secondo capolista dopo Anna Mancuso. Tra i vari episodi Bognani si è distinto per aver escluso alcuni "colleghi" di partito dalla manifestazione elettorale organizzata al Villoresi con Rocco Buttiglione: anzi erano "solo" gli amici di Gargantini che potevano accedere al teatro tanto è vero che Roberto Mastromatteo insieme con altri iscritti dell'Udc vicini alla Mancuso erano stati allontanati con modi spicci.

grasso-cicciolinaOltre a Bognani è ricomparso anche Gaetano Grasso, come lui protagonista dell'"affaire" Cicciolina (foto a lato) e come lui titolare di una fedina penale tutt'altro che immacolata. Questa volta Grasso si è fatto notare al fianco di Vittorio Sgarbi (nella foto sotto il titolo) alla presentazione della sua lista in Sala Maddalena.

Infine, per sottolineare come la coerenza a volte sia considerata un "optional" assoluto, va segnalata nella lista di Azione sociale della Mussolini, che ogni due per tre si scaglia contro l'invasione degli stranieri in Italia, di tal Massimo Poloni, condannato dal tribunale per aver combinato matrimoni fasulli tra tossicodipendenti, senza casa e altri emarginati italiani con ragazze straniere per far ottenere loro surrettiziamente la cittadinanza. Lo sapesse la focosa Alessandra…

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi