04 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Faglia presenta la sua lista: molto “monzasca”

20 Aprile 2007

20070420_lista_fagliaIn un Urban Center gremito da centinaia di persone il sindaco uscente ha presentato la sua lista: un simbolo che raccoglierà voti nella parte più tradizionalmente monzese  dell'elettorato.

C'era tanta Monza, e che Monza, giovedì sera all'Urban Center per la presentazione della Lista elettorale del sindaco Michele Faglia. Quaranta candidati, tra cui alcuni assessori o consiglieri uscenti, equamente divisi tra generi: 20 uomini e 20 donne, unica lista in città a vantare una simile proporzione in chiave "pari opportunità".  Molti anche i giovani, con 8 candidati nati negli anni '70 e '80, di cui 4 studenti universitari. Tra le professioni, invece, quella dell'architetto non è certo la più diffusa, essendo tre "colleghi" del sindaco, quattro contando anche Alfredo Viganò, assessore al Territorio e ufficialmente "urbanista in pensione": ci sono avvocati, ingegneri, professionisti  di diverse categorie, qualche giornalista, due casalinghe e un operaio specializzato. Nella sala al secondo piano del Binario 7, molte e diverse generazioni di ex studenti dello "Zucchi", anche questo a conferma della radicata "monzesità" della lista, visto che il liceo classico di piazza Trento è da sempre considerato principale fucina della classe dirigente della nostra città.

«In questa sala ci sono persone come me – ha detto Faglia – che hanno aderito alla mia richiesta di impegnarsi nella competizione elettorale non per interesse individuale, perseguendo obiettivi personalistici o clientelari, ma che credono in un comune impegno civile e vogliono che ciò che è stato fatto in questi cinque anni di amministrazione non vada perduto ma, anzi, continuato con energia ed entusiasmo rinnovati».

Dopo aver presentato uno per uno i suoi quaranta "compagni di viaggio", Faglia ha sintetizzato le linee guida del programma con cui scende in lizza per conquistare il suo secondo mandato come primo cittadino. "Quella che vogliamo è in primo luogo una Monza più sicura e vivibile, accessibile, efficiente nelle grandi e piccole cose, vicina ai cittadini e ai loro bisogni – ha affermato – Una Monza culturalmente viva, ricca di eventi, centro di interesse turistico e in grado di affrontare il nuovo importante ruolo di capoluogo di provincia».

Tra gli altri punti qualificanti lo sviluppo dello sport a tutti i livelli, attenzione ai giovani e alle loro necessità di aggregazione, all'innovazione e allo sviluppo sostenibile, all'accoglienza e al sostegno dei più deboli: ma anche una città pulita, ordinata e bella. Faglia ha anche chiamato i suoi sostenitori a collaborare con critiche, suggerimenti e proposte per la stesura definitiva del programma.

I candidati si sono brevemente presentati, alcuni con molta emozione, spiegando perché hanno deciso di scendere in campo. Tra i commenti più significativi quello di una giovane professionista: «Vivo in questa città dal 1995 ma, fino a tre o quattro anni fa non dicevo volentieri di abitare a Monza – ha confessato – Ora mi sento orgogliosa di poter dire: sono una monzese». Poi, tutti sulla terrazza del Binario 7 per la rituale foto di gruppo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi