03 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Destra Maldestra: Mariani? Santo Subito!

19 Aprile 2007

20070418_cartellimariani La destra non bada a spese: i cartelloni pubblicitari sono "fioriti" anche sui pali in diverse zone della città.

La primavera precoce ha fatto fiorire anche i pali di cartelloni elettorali. La destra non bada a spese, per la gioia di tipografi e "maghi" dell'immagine. Ma non prendetevela troppo: se li leggerete attentamente riderete come matti.

Primo caso: un bel manifesto azzurro speranza informa che la "giunta sinistra" aumenta le tasse, mentre Mariani ridurrà l'ICI. Bella promessa! Fate mente locale: la Giunta Faglia aumentò l'ICI appena insediata, visti i buchi della gestione precedente, ma l'ha poi nuovamente ridotta da parecchi mesi. E allora Mariani cosa promette? Le cose già fatte dagli altri? O forse ha viaggiato a ritroso nel tempo per operare il miracolo? In questo caso tanto di cappello. La spiegazione più semplice è che chi gli progetta i manifesti abbia un repertorio standard, roba buona per tutte le campagne elettorali Tanto la gente si beve tutto, secondo questo genio!

Secondo caso: accanto a quelli di Mariani, sono già comparsi manifesti più modesti di singoli candidati della destra. Mi ha basito quello di un signore di AN, professionista di non so cosa, che propone il suo ritratto con uno slogan di grande interesse amministrativo "Dio, Patria e Famiglia." Ma come? Non era il Generalissimo Franco ad avere il copyright su quel motto fin dalla Guerra Civile Spagnola? Più inquietante è pensare al target del candidato. Fantasmi o zombie? Povero Fini che cerca invano di ridipingere AN con un moderno belletto europeo e naufraga fra le granitiche capoccie del "tengo duro".

Terzo caso: che Silvio veda rosso è notorio, ma evidentemente col suo abbraccio al Manzoni ha passato il virus a Mariani, che pure nelle scorse elezioni, quando era stato escluso, aveva detto che preferiva la sinistra. Ora il ritroviamo nostro Marco Maria sul solito lenzuolone a promettere di "Liberare la città". Da cosa? Dai comunisti, perbacco! Quale attualità amministrativa! Quale senso della realtà. Tutti sanno che Monza è in crisi perché i cavalli dei cosacchi scagazzano in Piazza Roma e si "magnano" tutta l'erba dei Reali Boschetti! Eppure Mariani è una persona normale, non può dire seriamente roba del genere. È vittima della solita inconsapevole regressione nel tempo o dei suoi pubblicitari che rifriggono materiale usato?

Quarto caso: nel sottopasso del cavalcavia di San Fruttuoso un automobilista mi ha inchiodato davanti. Colpa di un lenzuolone col faccione di Mariani. Non che il nostro sia così orrendo, mi sono detto. Poi ho guardato e capito: uno ieratico Marco Maria troneggiava in formato gigante sul cantiere di Piazza Trento lanciando un imperativo categorico: Parcheggio subito!

Ma come? Ma perché? Avevo appena letto il suo verbo autentico su "La nostra Sfida" in cui il "Candidato" esprime meraviglia per la scelta di fare quel parcheggio", dice che "allora fummo tutti concordi nello scartare la soluzione di Piazza Trento e Trieste", aggiunge "non capisco questa scelta oggi". E adesso lo vuole? E subito? O ha avuto una botta di schizofrenia o chi ha concepito la sua campagna pubblicitaria non ha consultato il committente! O che Faglia abbia ragione e Mariani voglia solo dargli una mano accelerando i tempi?

Sono però rimasto ammirato per il tocco di classe del "Subito". Il messaggio subliminale del nostro "mago" è che con l'elezione di Mariani i parcheggi sotterranei compariranno al suo schioccar di dita. Oplà, e il parcheggio eccolo qua! Povero Moltifiori che giocava a dar la multa ai carabinieri! Povero Colombo che ha cercato di materializzare solo un bel titolo di "dottore". Questo Mariani sa far miracoli veri! Ecco il motivo della frenata brutale dell'automobilista: questi, evidentemente monzese di buona memoria, aveva ricordato una precedente impresa di Mariani, il famoso miracolo della Metropolitana a Cavo, e aveva avuto una botta di bile al pensiero dei milioni pubblici (di euro) sprecati in quel bel fallimento. Ora quando giro l'angolo mi aspetto solo di trovarmi di fronte una gigantografia di Mariani con l'aureola e la scritta "Santo Subito!".

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi