28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Acqua: in Brianza “rubinetto” unico

27 Aprile 2007

20070427acquedotto

Sono state conferite in Brianzacque tutte le ex municipalizzate che gestiscono acquedotti, fognature e depurazione. Aumenteranno le tariffe più basse per adeguarle alla media.

A partire dal 1 luglio nei 50 Comuni della nuova Provincia di Monza e Brianza acquedotti, fognature e depurazione delle acque, per un totale di 80 milioni di metri cubi l'anno, saranno forniti da un'unica società, responsabile dell'intero ciclo di trattamento delle acque. Si tratta di Brianzacque, nata lo scorso anno per volere di dieci soci allo scopo di unificare i servizi su tutto il territorio della nuova Provincia, superando l'attuale frammentazione e realizzando le opere necessarie ad ammodernare il settore. Ciò sarà possibile grazie alle risorse recuperate attraverso un nuovo piano tariffario che, di qui al 2012, introdurrà un aumento sul costo medio, calcolato sulla media delle tariffe in vigore nei diversi Comuni, del 4 per cento.
Delle dieci società coinvolte nel progetto, Aeb, Agam, Alsi, Asml, Gsd e Sib, conferiranno subito i rami d'azienda a Brianzacque mentre Ianomi, Cogeser e Cap, che gestiscono acquedotti a cavallo fra le due Province di Monza e Milano, hanno scelto di regolare i rapporti sul territorio dell'ambito omogeneo brianteo con un contratto di servizio.È invece ancora aperta la discussione all'interno di Idra, la società del Vimercatese: allo studio anche l'ipotesi di staccare solo il «ramo» brianzolo.

L'assemblea dei soci di Brianzacque ha approvato, la scorsa settimana, il bilancio della società, che fatturerà oltre 45 milioni di euro l'anno. Rinnovate anche le cariche: nuovo presidente della società è Filippo Carimati, mentre il consiglio di amministrazione è formato da Antonio Resnati, Franco Giordano, Silvio Bosetti, Rosario Perri, Enrico Boerci e Giancarlo Peterlongo, rappresentativi di tutte le aziende coinvolte. Di qui al 1° luglio il Cda si occuperà anche dell'impostazione di un primo piano industriale della società dell'acqua. «Riceviamo dalle diverse società un patrimonio prezioso di esperienza e di conoscenza – ha dichiarato Carimati – che intendiamo valorizzare al meglio cercando di proporre un servizio vicino ai bisogni del territorio per fornire ai brianzoli standard di qualità sempre migliori».

Brianzacque è la prima società ad affrontare un processo di riorganizzazione così importante, che coinvolge 250 dipendenti. «Il processo aggregativo si attuerà progressivamente, senza strappi, con il coinvolgimento delle realtà territoriali e delle rappresentanze sindacali – ha spiegato Carimati – Voglio rassicurare in proposito i numerosi lavoratori che passeranno alle dipendenze di Brianzacque. Le professionalità e le competenze acquisite presso le aziende della Brianza saranno tenute tutte in considerazione». Anche il sistema degli sportelli delle vecchie aziende verrà mantenuto per garantisce la "fedeltà" dei clienti.

Positivo il commento dell'assessore all'Attuazione della provincia MB, Gigi Ponti: "Sono convinto che la notizia di oggi è molto positiva per la Brianza – ha dichiarato – potremo contare su una gestione unitaria, che grazie a una consolidata esperienza, conosce bene il territorio e le sue esigenze. L'azienda che gestirà il patrimonio idrico dell'intera Brianza è un primo passo concreto verso la creazione delle multiutility nella nuova Provincia". L'assessore è entrato anche sul tema, quanto mai attuali dei rischi siccità che corre il nostro Paese. "L'acqua è un patrimonio prezioso – ha detto Ponti – ma che spesso abbiamo trascurato. Ora, in un momento di preoccupazione generalizzato sull'allarme siccità per la prossima estate, è importante ragionare insieme ai 50 Comuni della nuova Provincia per programmare e adottare per tempo le misure più idonee. La regìa assicurata dalla nuova società Brianzacque sarà una garanzia per partire bene da subito".

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi