05 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Ex Celestica, reindustrializzazione in stallo

2 Marzo 2007

20070302-celestica-vimercatLe organizzazioni sindacali: "Una condizione inaccettabile" e ribadiscono la loro disponibilità a trattare 

Si è conclusa con un’esortazione dell’assessore regionale Gianni Rossoni a riprendere il dialogo, l’incontro fra organizzazioni sindacali e i rappresentanti della Bames sulla questione della reindustrializzazione dell’area ex Celestica che si è tenuto il 1° marzo a Milano.
Il problema della reindustrializzazione si è posto dopo il trasferimento della produzione della Celestica Italia nell’Est europeo. Dopo il trasferimento delle attività, la Celestica Italia è stata ceduta alla Bartolini Progetti che ha dato vita alla Bames. Quest’ultima, insieme a Telit Comunications (società israeliana di telecomunicazioni) e a Digital Television, si è impegnata a rilanciare l’area e a dare lavoro a 850 persone. La trattativa per creare nell’area un polo tecnologico è però entrata in una fase di stallo quando la Bames ha subordinato una qualsiasi intesa a una riduzione del costo del lavoro. Una condizione inaccettabile per le organizzazioni sindacali che hanno ribadito la loro disponibilità a trattare, ma soltanto se l’azienda accantonerà definitivamente il problema del costo del lavoro. 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi