04 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Bici in ordine

10 Marzo 2007

ciclabili_003 Nel 2006 Monza si è dotata di tante rastrelliere per le bici: comode ed utili

 

 

Il 2006 per Monza è stato l'anno delle rastrelliere grazie anche ai solleciti di MonzainBici all'Amministrazione Comunale.
I punti della città dove sono state posate queste nuove rastrelliere sono: davanti al teatro Manzoni, alla piscina NEI, in stazione  Sobborghi, alla piscina  Triante, alla ASL di via Boito, alla ASL di via Giuliani, davanti l'ospedale San Gerardo vecchio, alla stazione ferroviaria  centrale sia all'ingresso principale che su p.zza Castello.
Nella foto è possibile osservare che la struttura è un semplice cavalletto a trapezio di lunghezza variabile che va da 80 a 140 cm.
Questo tipo di rastrelliere ha numerosi vantaggi, infatti  permette di fissare con un buon lucchetto, il telaio della bicicletta e non la ruota; si possono parcheggiare sia bici da uomo che da donna e bambino; non rovina la ruota stessa e i raggi infilando la bicicletta nelle rastrelliere vecchio tipo; infine è comoda, non obbligando il ciclista a fastidiosi contorcimenti per assicurare la ruota a livello del pavimento.

q_biblioteca_2006
 
E' noto che a Monza, come in altre città, il problema dei furti di bici impedisce a molti cittadini di utilizzare la bicicletta o nel migliore dei casi vengono utilizzate vecchie biciclette  che non sempre danno garanzia di funzionalità, specialmente per quanto riguarda le luci e i freni. Spesso purtroppo anche la vecchia bici è oggetto di furto e dopo alcuni episodi del genere, il cittadino ciclista getta la spugna e trova altri modi per spostarsi in città. Questo tipo di rastrelliera, avendo la possibilità di affrancare il telaio della bici e con un lucchetto tipo "bloster" , scoraggia quasi totalmente il furto.
Non trascurabile infine la possibilità di assicurare il telaio senza doversi abbassare e incastrarsi a livello del pavimento, con pedalini, manubri e catene, borse ecc.
Il tutto viene comodamente fatto stando perfettamente in piedi.
 C'è un programma pianificato di potenziamento di questi parcheggi per bicicletta da parte del comune di Monza, sia alla stazione centrale che al mercato e altri punti focali della città.
Ma questi gruppi di rastrelliere andrebbero meglio segnalati, attraverso una segnaletica orizzontale con il simbolo della bicicletta che scoraggi il parcheggio delle motociclette al posto delle bici, come avviene regolarmente. Inoltre questi gruppi di rastrelliere andrebbero coperti con una tettoia per la pioggia, specialmente dove queste sono più numerose.
In città bisogna segnalare una situazione che sta rischiando di implodere: l'area all'ingresso della Biblioteca civica in via Giuliani. Decine e decine di biciclette devono "lottare" quotidianamente con altrettante moto per trovare un posto che, almeno sulla carta, è riservato alle biciclette. L'intelligente proposta di MonzainBici è quella di togliere 5 posti auto sulla destra dell'entrata della Biblioteca, per far posto alle moto, dividendole così dalle bici e permettendo a tutti di trovare parcheggio. Verranno accontentati cinquanta cittadini, contro cinque che troveranno più comodo trovare la sosta nei parcheggi sotterranei o venire in centro in bici.
 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi