Lissone, preleva al bancomat, rapinato subito dopo

Lissone, preleva al bancomat, rapinato subito dopo

Stava per rientrare a casa ed è stato aggredito mentre stava prelevava al bancomat. L’ennesima rapina in Brianza è accaduta a Lissone, ieri notte.

Attimo di terrore ieri a Lissone, per un giovane che si è trovato una pistola puntata contro, e un uomo che gli ha urlato “dammi i soldi”.

La vittima è un giovane lissonese di 23 anni, aggredito appena dopo essersi fermato a prelevare del denaro allo  sportello atm di un istituto di Credito in via Enrico Mattei. A quanto si apprende il giovane è entrato nel locale dove si trova lo sportello e, poco dopo, è stato raggiunto alle spalle da un individuo, con il volto travisato da sciarpa e cappello che,  pistola alla mano, si è fatto consegnare la somma da lui prelevata, pari a 150 euro e la carta bancomat.
Il malvivente si è poi dato alla fuga a bordo autovettura condotta da un complice. Sono in corso le indagini rivolte all’individuazione dei balordi responsabili del gesto.


Su Valentina Rigano

Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!