Senza assicurazione in scooter. Picchia gli agenti Locale

Senza assicurazione in scooter. Picchia gli agenti Locale

Voleva evitare di essere fermato mentre circolava in scooter senza assicurazione, così ha pensato bene di prendere a calci e pugni due agenti della Polizia Locale di Muggió che lo hanno fermato per un controllo.

Si è messo nei guai con le sue mani C.S., muggionese già noto ai militari, che nel pomeriggio di ieri ha deciso di eludere un controllo della Locale in via Milano “a modo suoi”. Tentando di evitare un controllo operato dalla Polizia Locale cittadina che aveva appena compreso che  stesse viaggiando in scooter senza copertura assicurativa, l’uomo ha approfittato di un attimo di distrazione dei due agenti e gli si è scagliato contro  colpendoli con spintoni, calci e pugni. A quel punto, riuscendo a dare l’allarme via radio, gli agenti hanno ricevuto il supporto dei carabinieri di Muggió, che hanno immobilizzato l’aggressore.  I Poliziotti Municipali hanni riportato lievi lesioni, giudicate in ospedale guaribili tra i 7 ed i 10 giorni. Il muggionese, oltre che del reato di resistenza, dovrà rispondere delle violazioni di guida senza patente e sprovvisto dell’assicurazione r.c. obbligatoria.


Su Valentina Rigano

Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!